Il responsabile della Juniores: “felicissimi per il ripescaggio in Eccellenza”
Professionalità ed immagine di una società organizzata in ogni ruolo:chiaro al riguardo il pensiero di tutto il vertice societario granata sin dal primo giorno. Giorni fondamentali per la coesione del gruppo:mister Nutolo verifica la bontà del lavoro fatto mettendo sotto torchio i suoi ragazzi sotto le grinfie del preparatore atletico professor Natale Piscopo. L’umore della truppa è buono.
Il dirigente responsabile della juniores professor Nino Fusco è personaggio conosciutissimo in città per la passione verso i colori sociali uniti ad una professionalità eccelsa. Ama da sempre lavorare con i giovani, inculcare da buon padre di famiglia i veri e sani principi dello sport. Quest’anno le aspettative sono alte come osserva lo stesso dirigente:”Siamo tutti felicissimi ovviamente del ripescaggio in eccellenza. Dopo la delusione dell’anno scorso, ci voleva adrenalina per riprendere. Ci siamo rimboccati le maniche per non morire. Anche quest’anno abbiamo la possibilità di esserci. La Mondragonese sarà sempre la mia squadra del cuore. Tutto quello che faccio non ha valore, amo lavorare in silenzio. Preferisco essere la guida per tanti ragazzi che non hanno potuto giocare a calcio. Stiamo preparando la juniores con l’innesto di mister Pagliaro. Vogliamo dare ai ragazzi la possibilità di giocare a calcio. L’anno scorso abbiamo dato loro la possibilità di inserirsi in prima squadra, quest’anno altrettanto. La squadra ha bisogno del calore dei propri tifosi . Da soli non si vince. Nel calcio la società , squadra, i tifosi devono marciare tutti verso un unico intento per promuovere al massimo le eccellenze della propria terra. Ci fa piacere cominciare le amichevoli con società ai vertici del panorama calcistico campano come la Berretti della Juve Stabia”
La società ufficializza la prima amichevole stagionale:domani  alle ore 10:30 al Conte i granata riceveranno la compagine della Berretti della Juve Stabia. Il 18 Agosto parte la campagna abbonamenti :c’è forte richiesta di adesioni per un progetto accattivante, per un torneo competitivo come quello di Eccellenza.
Il Mondragone si ama e non si discute!
MARIO FANTACCIONE