Al Superga di Mercato San Severino, la doppietta di capitan Ruggiero permette alle streghe di aggiudicarsi la Coppa Campania 2016/17. Virtus Partenope battuta 2-0 in un match condizionato dal forte caldo in particolar modo nei primi quarantacinque minuti di gioco

Che partita! Le emozioni al Superga tra il serio e il folkroristico – due nidi d’ape come spettatori eccellenti su una delle due panchine – non sono mancate in una solita calda giornata estiva, tale da condizionare inevitabilmente la condotta di un’importante partita quale la finale della Coppa Campania, che avrebbe meritato visibilità maggiore certamente, ma anche un orario più umano per fronteggiare nel migliore dei modi l’avanzata di Caronte sulla Penisola. Ma tant’è. Le Streghe Benevento conquistano la Coppa, la alzano al cielo dopo novanta minuti un po’ confusi, molto sentiti. Avversarie battute 2-0 grazie alla doppietta di capitan Ruggiero. Avversarie, appunto, uscite dal campo con l’applauso di pubblico e addetti ai lavori per aver onorato nel migliore dei modi la competizione. D’altronde, la Virtus Partenope di mister Esposito non poteva certo smentirsi dopo la meravigliosa promozione in Serie B. L’inizio del match vede proprio le azzurre arrembanti alla ricerca del goal, il quale tuttavia non arriva. D’Avino, Pecchillo e Tozzi, le più pericolose, hanno più volte saggiato il terreno sfruttando nella maggior parte dei casi gli errori delle nero vestire. Qui, in sintesi, la lettura del match: nonostante non vada smentita la bravura della Virtus, è nell’aria la sensazione che Le Streghe siano scese in campo spaventate di commettere anche la minima svista, il minimo abbaglio al netto della sfortuna. Basta un pizzico di scioltezza e la partita può prendere una piega diversa. Manco a dirlo, Asta intuisce e dà il via alla svolta, ma va detto che per 22′ i portieri non sono stati per nulla impegnati. La numero 14 beneventana diventa ben presto una spina nel fianco per le azzurre, la fascia destra diventa di sua proprietà. La traversa di Signoriello al 39′ è soltanto il preludio a quello che ha in serbo per loro la ripresa. E al 51′ si palesa una delle leggi non scritte del calcio: a un tiro debole di Pecchillo sessanta secondi prima, risponde Ruggiero. Il cross sulla sinistra di Crovella è un prezioso assist trasformato in goal dal capitano delle streghe. Il match si sblocca, la Virtus prova a reagire ma non riesce a neutralizzare Asta, addirittura sono le ragazze di mister Lepore a sfiorire il più delle volte il raddoppio se non fosse per le prodezze di Di Blasio. Anche lei, comunque, deve capitolare: stoppa bruscamente l’avanzata in solitaria della solita Asta, Caso non può far altro che decretare la massima punizione e l’espulsione per l’estremo difensore. Capitan Ruggiero dal dischetto spiazza la neo entrata Romano e ipoteca il trofeo. D’Avino fino al termine prova a riaprire il match e chiama agli straordinari Graziano, ma al triplice fischio è anch’ella costretta a deporre le armi. Per Le Streghe Benevento e mister Lepore è un tripudio di gioie ed emozioni, l’impresa è fatta. Ruggiero alza la coppa al cielo, Mercato San Severino si tinge di giallorosso prima di concedere alla stella più luminosa uno dei classici romantici tramonti estivi su di una collina.

 

Di seguito, ecco il tabellino del match:

LE STREGHE BENEVENTO 2-0 VIRTUS PARTENOPE
[Mercato San Severino (SA), 24-06-2017 | “Comunale Superga” | ore 17,00]
LE STREGHE BENEVENTO: Graziano, Orlando, Signioriello (53′ Coccia), Crovella, Asta, De Rienzo (60′ De Meo A.), Ruggiero, Marotti, Calandro, Pisani, Girolamo.
A disposizione: De Meo F.
Allenatore: Mazzone
VIRTUS PARTENOPE: Di Blasio (81′ espulso), Riccio, Fiacco, De Rosa, Ferrara, Martone (75′ Carpentieri), Miroballo (68′ La Manna), Nicoletti (84′ Romano), Pecchillo, D’Avino, Tozzi (57′ Beningaso).
A disposizione: Lombardi.
Allenatore: Esposito
ARBITRO: Caso di Torre Annunziata
ASSISTENTI: Piedipalumbo di Torre Annunziata – Vitiello di Torre Annunziata
RETI: 51′ Ruggiero (B), 84′ (B) Ruggiero su rigore.
NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti Ruggiero (B) – D’Avino, De Rosa, Ferrara (V). Espulsa Di Blasio (V) all’81’ per fallo da ultimo uomo. Angoli Le Streghe Benevento 2 – 4 Virtus Partenope. Recuperi 1°T: 0 – 2°T: 5′.