Scaduta la proroga dal 1 luglio 2017 diventa obbligatorio l’ utilizzo dei defibrillatori semiautomatici

Si rammenta che il Decreto del Ministero della Salute 24/4/2013 prevede l’obbligo per le Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche di dotarsi di defibrillatori semiautomatici esterni e di garantire la presenza di soggetti formati che sappiano utilizzare dette apparecchiature in caso di necessità. A seguito della proroga fino al 30 giugno 2017 del termine previsto per dotarsi di defibrillatori disposta dal Ministro della Salute, le Società devono dotarsi, a far data dal 1° luglio 2017, del dispositivo di che trattasi e devono necessariamente concludere l’attività di formazione, presso i soggetti all’uopo accreditati, per l’utilizzo delle suddette apparecchiature.

Tale obbligo s’intende assolto:

  1. Attraverso l’utilizzo di un impianto sportivo dotato di un defibrillatore semiautomatico o a tecnologia piu’ avanzata, la cui presenza e funzionalità devono essere verificata da un referente incaricato prima di ogni gara;
  2. Garantendo la presenza di un soggetto di un soggetto debitamente formato all’uso del defibrillatore semiautomatico o a tecnologia piu’ avanzata, durante ogni gara che sia inserita nei calendari delle federazioni Sportive Nazionali e delle Discipline Sportive Associate, nonché durante lo svolgimento di attività sportive con modalità competitive ed attività agonistiche di prestazione disciplinate dagli Enti di Promozione Sportiva e da altre associazioni e società dilettantistiche;

Si precisa che in mancanza di un defibrillatore semiautomatico o a tecnologia piu’ avanzata all’interno dell’impianto sportivo utilizzato dalle associazioni e società sportive dilettantistiche, è prevista l’impossibilità di svolgere l’attività sportiva all’interno dell’impianto sportivo medesimo, risultando quest’ultimo inutilizzabile.