Foto conservata dallo stesso Tufano

Abbiamo contattato il marcatore dell’ultima vittoria granata sul Messina. Correva l’anno 1982

Domenica è in programma per la dodicesima giornata di Serie D Ercolanese – Messina. L’ultimo precedente di questa sfida al Solaro fu il 20 novembre 1982, trentacinque anni fa. Era sempre la quarta categoria nazionale ma non la Serie D come ora, bensì la C2, girone D. Finì 0-0. Proprio quel Messina, che al ritorno ad aprile vinse 2-0, alla fine vinse anche campionato e fu promosso in C1: 46 punti in 34 giornate, ma allora la vittoria assegnava due punti in classifica.

Ma l’Ercolanese – Messina che più ricordano i tifosi granata si giocò la stagione precedente: campionato 1981-1982, il primo dei sette dell’Ercolanese in C2. I vesuviani nella gara di ritorno a Ercolano batterono il Messina per 2-1 nei minuti finali. Chiusero poi il campionato al quinto posto proprio come i siciliani, a 35 punti. Quel 7 marzo 1982 in campo c’erano il portiere Valsecchi, Pastina, Gobbetti, Francioni, per citare alcuni nomi che ancora oggi i tifosi con qualche primavera in più sulle spalle, ricordano ai più giovani. Ma in campo c’era soprattutto lui, quello che molti ritengono l’attaccante più forte che abbia mai vestito la maglia granata, Roberto Tufano.

Roberto Tufano negli spareggi al San Paolo con l’Ercolanese nel 1978

 

Era diverso quel calcio. Era diverso lo stadio Solaro che domenica ospiterà ancora quella partita. Nella foto in fondo il numero di spettatori era 2500, oggi il Solaro conta quasi 1500 posti e non potrebbe mai ospitare una gara di Serie C.

Ma i regolamenti sugli impianti allora erano diversi e Ercolano poteva ospitare la serie C2. La bandiera era Tufano, l’autore del gol allo scadere che regalò i tre punti, anzi, i due punti della vittoria.

Ma i momenti storici, quando possibile, devono ricordarli direttamente i protagonisti. Ed è lo stesso Roberto a raccontare quel gol: “Mi sembra ieri. Rivedendo le foto che ho conservato mi emoziono ancora. Di quel gol ricordo che una grande folla esplosa di gioia, vidi una marea di gente che esultava”.

Ricordi ancora l’azione del gol?

Certo, partì tutto da centrocampo. Ippolito crossò sul secondo pallo e segnai di testa in elevazione”.

Da neopromossa disputaste un buon campionato, terminando quinti proprio con il Messina.

Ero a Ercolano già da anni e quello fu il primo in C2. Potevamo quasi vincere il campionato ma da matricola non ci credemmo. Poi ci sono stati degli episodi che spesso influenzato le partite ma anche tutto il campionato”.

Per l’occasione, domenica sarai al Solaro?

Mi piacerebbe, ma a volte mi è mancato il coraggio: troppi ricordi, troppe emozioni. Lo so che c’è tanta gente che ancora mi vuole bene. Se riesco a superare tutte queste emozioni che mi bloccano, domenica ci sarò”.

Il tabellino della gara del 1982