I gialloblu, ancora orfani di mister Campana, perdono di misura in Puglia. Il Nardò sale a 13 in classifica insieme alla coppia Pomigliano e Sarnese, a meno 1 proprio dal Gragnano 

Il Gragnano, dopo due vittorie consecutive, perde a Nardò. Eppure le primi azioni erano state proprio di marca ospite: al 5′ Franco crossa per Napolitano che ci prova di testa poi, dopo una fase di equilibrio, Gatto ha servito Cioffi che manca di poco l’appuntamento con il pallone. Nella ripresa, al 61′, su sponda di Cavaliere in area, Agodirin, non sbaglia il gol della vantaggio che fino al triplice fischio, sarà il gol della vittoria. 

Tabellino

NARDÒ –  GRAGNANO 1-0

NARDÒ: Mirarco, Scipioni, Caporale, Bolognese (60′ G. Palmisano), Cassano, Mangione, A. Palmisano (76′ Gigante), Versienti, Cavaliere (86′ Trinchera), Prinari, Agodirin (91′ Cicerello). A disp: Cavana, Schiavino, De Vita, Caporotundo, Greco. All: R. Taurino.

GRAGNANO: Giordano, Franco (64′ Carfora), Baratto, Martone, Gatto, La Monica (71′ Mansour), Formisano, Chiariello, Gassama, Napolitano (78′ Guidone), Cioffi. A disp: Bruno, Liccardi, Montuori, Cissè, Grimaldi, Cascella. All: R. Campana (squalificato).

ARBITRO: Simone Biffi  di Treviglio.

RETi: 61′ Agodirin

NOTE: prima dell’incontro, un minuto di raccoglimento in memoria di Salvatore, padre del presidente del Nardò Maurizio Fanuli. Al 93′ allontanato dalla panchina Cipriano Coppola, direttore sportivo del Gragnano. Ammoniti Agodirin, Bolognese (N); Franco, Formisano, Gatto, Baratto (G). Recupero: 0’pt, 4’st.