Fuga per la capolista, il Casoria perde una grande chance. La Sessana serve il tris al Virtus Volla e vede i play off

Domenica di grandi sorprese. Il Savoia va in fuga. Gli oplontini disputano la partita perfetta con la Puteolana 1902 e si prendono la rivincita dopo la finale persa contro Sarnataro. Una prova di forza importante per Fabiano e compagni con un Dino Fava da champions e una prestazione di valore, mentre black out per i diavoli rossi. La sconfitta ci sta, ma la goleada segna una ferita profonda per una formazione che era arrivata al Giraud con grandi aspettative, anche se è una battuta di arresto arrivata su un campo importante. Il risultato più incredibile arriva dal San Mauro, dove il Casoria cade tra le mura amiche contro il Monte di Procida. Sembrava una gara dal pronostico scontato, invece gli uomini di Mazziotti compiono l’impresa espugnando un campo che era imbattuto da tempo. I flegrei si risollevano, i viola conservano il secondo posto anche se perdono la grande chance di allungare sulle inseguitrici nella lotta play off. Successo esterno clamoroso nei contorni anche per la Sessana. Dopo la bufera la formazione di De Michele è tornata grande e con un Grezio implacabile costringe al ko il Virtus Volla. Gli uomini di Formicola che erano in un momento felice si arrendono e per gli aurunci si spalancano le porte dei play off, mentre i napoletani perdono punti contro dirette concorrenti per la salvezza.