Parla il presidente Reppuccia: “L’Ebolitana è patrimonio della città. Invito gli imprenditori a darci una mano e venire allo stadio

Non è facile digerire il pareggio del derby di domenica contro la Gelbison. Pareggio che per come è maturato (2-0 per l’Ebolitana al 92′, 2-2 risultato finale), è amaro come una sconfitta. Ieri abbiamo intervistato l’allenatore Pepe, oggi invece, via comunicato stampa, a parlare è il presidente Fiorentino Reppuccia: “È un momento di difficoltà, come tanti altri avuti in questi cinque anni in cui mi sono dedicato alla causa dell’Ebolitana. Dalla prima categoria al calcio che conta, ossia la serie D. I nostri tifosi ci sono sempre stati vicini e sappiamo i loro sforzi, adesso però è il momento di far sentire ancora di più l’affetto e la passione a questa squadra che già da domenica contro il Messina deve fare punti. Sono convinto che solo uniti, società, calciatori, main sponsor Scuola Nuova, altri commercianti ed imprenditori che si sono vicini e soprattutto l’amministrazione, possiamo superare questa fase in cui ci gira tutto storto”. Il presidente passa poi alla chiamata degli imprenditori locali che vogliano contribuire alla causa: “Abbiamo necessità di tutti gli imprenditori ebolitani che amano lo sport ed in particolare il calcio. L’Ebolitana infatti è un patrimonio della Città di Eboli, non mio o della società. Per questo invito ancora una volta coloro che possono e vogliono dare un contributo a contattarci a venire allo stadio, perché la salvezza passa attraverso il trade union tra la squadra ed i sostenitori tutti. Con grandissimi sacrifici stiamo onorando gli impegni presi per questa serie D, e riportando il nome ed il blasone di Eboli, dove merita e vogliamo restare in questa categoria per poi programmare il futuro”. Alla squadra, infine, dice: “Sono convinto che i nostri calciatori, tutti ottimi professionisti ed il mister Pepe, hanno una grandissima voglia di riscatto per lasciare questa zona calda della classifica, a loro chiedo il massimo contro il Messina in trasferta ed il Roccella in casa, in quanto sono due dirette contendenti per conquistare la salvezza e dobbiamo fare punti a tutti i costi, tutti insieme, tutti uniti”