Il Cervinara vuole la remuntada con il Solofra. Derby apertissimo tra Maddalonese e Sessana, il Savoia in una botte di ferro

Mercoledì di grande calcio con il ritorno degli ottavi di finale. Occhi puntati al Vallefuoco, dove il Giugliano tenta la rimonta contro la Puteolana 1902. Gara a porte chiuse tra gli eterni rivali, con i locali a caccia di riscatto dopo le due sberle consecutive e i diavoli rossi reduci dalla scoppola del Giraud. E’ una partita che vale tanto, sentitissima dai due club, con gli ospiti che possono gestire il vantaggio dell’andata per 1-0. Tutto in bilico nel derby di Terra di Lavoro, lo 0-0 non aiuta la Maddalonese con la Sessana, i locali sono costretti a vincere, mentre gli ospiti possono anche pareggiare con gol, sarà una sfida palpitante tra due formazioni in grande forma. L’Afro prova la rimonta a Forio, il 3-3 aiuta gli isolani, che vogliono andare avanti per il morale, mentre per gli ospiti le difficoltà nel torneo di Promozione forse porteranno distrazione. La Mariglianese deve compiere la grande impresa: rimontare due gol ad un Savoia straripante. I ragazzi di Peluso ci proveranno, ma l’ago della bilancia della qualificazione pende tutto dalla parte di Torre Annunziata. Il Sorrento prova l’impresa. L’1-1 con il Nola costringe i ragazzi di Guarracino a vincere in trasferta, il team di Liquidato può gestire il buon pari dell’andata e spera di passare il turno per il morale e per una competizione che può essere un obiettivo prestigioso. Il Canada per spingere il Cervinara alla rimonta. Nel derby irpino il Solofra difende due reti di vantaggio, un bottino importante per gli ospiti, ma la compagine di Iuliano crede nell’impresa e spingerà tutto lo stadio per conquistare i quarti di finale. Gara aperta tra Battipagliese e Picciola, alle zebrette serve un gol senza subirlo, gli ospiti vogliono passare il turno: conteranno le motivazioni tra due compagini distratte dal campionato e dalla lotta salvezza. L’Agropoli difende il vantaggio esterno con il Valdiano, si ripete il big match tra le prime due della classe, con la compagine di De Cesare nettamente favorita anche se le ultime prestazioni hanno lanciato un campanello di allarme. Al Valdiano serve il miracolo, ma i locali venderanno cara la pelle.