Una convincente Virtus Libera Forio conquista i tre punti all’esordio casalingo in campionato.      Davanti al pubblico delle grandi occasioni (oltre 200 gli spettatori presenti al “Palacasale”), capitan Coppa e compagni regolano il Childream Football Club, formazione di Giugliano decisamente valida ed ostica da affrontare. Brava la Libera ad interpretare la gara in maniera differente a seconda delle fasi di gioco: nel primo tempo, gli isolani giocano con approccio propositivo e, con personalità e carattere, cercano fino all’ultimo secondo di gioco il gol del vantaggio (che arriva con Beneduce); nella ripresa, invece, i biancoverdi cambiano atteggiamento tattico ed attendono gli avversari, colpendoli definitivamente con Rossi ad un minuto dal gong. Per la Virtus Libera Forio si conclude così, con la seconda vittoria di fila in campionato (terza considerando anche la Coppa), una splendida giornata, iniziata con la visita alla Madonna della Libera.

Schieramento. Out Mainolfi, Volo e Silvetti, mister Monaco si affida inizialmente al quintetto atteso, con capitan Coppa, Polito, Beneduce e Rossi davanti al numero uno Nicola Savio. Il Childream risponde con Paniccia tra i pali, De Simone, Glovi, Aveta e Komaiha in avanti.

Subito emozioni. Pronti via e la gara si sblocca immediatamente: dopo appena due giri di lancette la Virtus Libera si porta in vantaggio sfruttando al meglio un calcio di punizione. Rossi e Coppa mettono in pratica uno schema provato, con il secondo che, celermente lascia la posizione di battuta per portarsi al centro dell’area dove puntuale arriva il suggerimento di Rossi, così come la deviazione del Capitano a battere Paniccia. La risposta del Childream è immediata, con De Simone che, al 4’, sugli sviluppi di angolo, devia in rete un tiro cross di Aveta. I padroni di casa si lasciano preferire per la convinzione e la personalità con cui interpretano la gara e potrebbero riportarsi subito in vantaggio, ma Beneduce è fermato dal palo. L’inizio scoppiettante sembrerebbe preannunciare un sabato zemaniano, ricco di gol. Ed invece, gradualmente, la partita assume quasi la fisionomia di una gara a scacchi, con le due formazioni in campo molto attente in fase difensiva. E quando i giocatori riescono a creare situazioni di pericolo, sono molto bravi i due estremi difensori, Paniccia e Savio, a sventare i tentativi, rispettivamente, di Rossi ed Aveta. Il primo tempo scorre via, con l’infortunio, in casa gialloblù, di Glovi, costretto ad abbandonare il campo ed un bel gesto, che merita visibilità: Beneduce vede volar via una scarpa in una azione di gioco, gli ospiti, molto sportivamente, non ne approfittano, mandando la palla in fallo laterale tra gli applausi del pubblico. La prima frazione di gioco sembrerebbe destinata a terminare in parità ed, invece, in pieno recupero la caparbietà della Virtus Libera Forio viene premiata: Beneduce riceve da Boccanfuso e calcia, Paniccia devia, ma la conclusione è talmente potente che termina ugualmente in rete. E’ un gol pesantissimo in un momento delicato della gara quello messo a segno dal numero otto locale, con una dedica tenerissima: Beneduce corre verso la tribuna per abbracciare e baciare la propria figlia. Al riposo si va con i padroni di casa in vantaggio per 2 a 1.

Nuovo tempo, nuovo approccio. Al ritorno in campo, mister Monaco cambia assetto ed atteggiamento tattico dei suoi ragazzi, chiedendo loro di aspettare l’avversario. Il Childream, tuttavia, si mostra squadra saggia e non si lascia ingolosire dalla situazione, rimanendo compatto ed attento in fase difensivo. Gli ospiti avrebbero anche l’occasione, ad inizio ripresa, per pareggiare i conti, ma stavolta De Simone, nonostante l’ampia libertà concessa, è troppo frettoloso. I bianco verdi rispondono con Polito e Grimaldi, ma Paniccia è attenta. A metà ripresa, la gara perde un protagonista: capitan Coppa, proprio nel servire una invitante palla al Grimaldi, si infortuna ed è costretto ad uscire. Per vedere il risultato cambiare bisogna avvicinarsi di nuovo alla sirena: se Beneduce, nel primo temp,o aveva colpito oltre il gong; stavolta i padroni di casa anticipano di qualche secondo. Al 29’ Rossi recupera palla e, con un sinistro preciso, manda la palla nel sette, imparabilmente per Paniccia. E’ il gol della liberazione, con Rossi che impenna sotto la tribuna festante (esultanza abbondantemente provata con compagni e società martedì sera). E con il dieci ed i bianco verdi tutti, impenna anche la classifica della Virtus Libera che così centra la seconda vittoria di fila. E tra sette giorni, gli isolani giocheranno di nuovo al “Palacasale”…

Il Presidente. A fine gara il presidente Giovanni Castagliuolo esprime parole al miele per i suoi ragazzi e per il pubblico numeroso visto in tribuna: “Sono contento per la prestazione dei ragazzi, anche perché giocavamo contro un ottimo avversario. Permettimi, però, di ringraziare tutti coloro che oggi ci hanno supportato durante la partita con la propria presenza e calore. E’ stato emozionante osservare il colpo d’occhio offerto dalla tribuna del “Palacasale”

SERIE D – GIRONE E

2° GIORNATA

VIRTUS LIBERA FORIO – CHILDREAM FOOTBALL CLUB 3 – 1

VIRTUS LIBERA FORIO: Savio, Morgera, Boccanfuso, Coppa 1, Polito, Castagliuolo, Grimaldi, Beneduce 1, Calise, Rossi, Castagliuolo, Caruso. All. Monaco.

CHILDREAM FOOTBALL CLUB: Paniccia, De Simone 1, Glovi, Salemme, Aveta, Di Febbraio, Komaiha, Guarino, Carandente, Di Falcio. All. Di Febbraio.

ARBITRO: Sig. Albano di Napoli

NOTE: Ammoniti Beneduce (VL), Carandente e Aveta (CF)

SPETTATORI: 250 circa.