Categoria: PRIMA CATEGORIA

La Prima Categoria è il quarto livello dilettantistico del campionato italiano di calcio ed è organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti tramite i Comitati Regionali, per i quali rappresenta il terzo torneo per importanza dopo l’Eccellenza e la Promozione.

1° Categoria girone E : Il punto sulla 29° giornata

I costieri matematicamente con un turno di anticipo si laureano campioni

La 29° giornata del campionato di 1° categoria girone E, come previsto ha laureato campione la capolista Millenium Bellavista (alias Vico Equense) che vince a tavolino per assenza degli ospiti, ovvero la Torrese, compagine che in flessione di risultati e oramai senza assilli di classifica non si è presentata a Vico Equense, vittorie da copione anche per le due inseguitrici, il San Pietro Napoli ha passeggiato a Casamicciola travolgendo per 5 a 0 i padroni di casa del Mondo Sport, compagine che già da tempo ha concluso il campionato con una salvezza tranquilla, vittoria senza problemi anche per il Ponticelli che in una gara senza storia batte per 3 a 0 nel derby della periferia napoletana la Barrese, che complici i risultato degli altri campi è salva matematicamente, passando alla lotta salvezza il netto successo per 4 a 0 dell’Arco Secondili (alias Maued) sul Real Sant’Agnello, emette due verdetti, salvezza matematica per i locali e condanna al turno unico play-out per i costieri, la vittoria dei napoletani ha un effetto domino sulle squadre impelagate nella lotta salvezza, infatti, si salvano direttamente senza passare per la lotteria dei play-out anche Virtus Sant’ Antonio e Sanità Calcio, che hanno ospitato in casa due compagini napoletane senza assilli di classifica, rispettivamente Boys Pianurese (salvezza tranquilla raggiunta da diverse settimane) battuta in rimonta per 3 a 2, e pareggio 1 a 1 contro il Plajanum, autore di un ottimo campionato concluso in zona play-off, che purtroppo non disputerà per eccessivo distacco dalla 2° posizione, il turno è stato chiuso dalla sofferta vittoria per 1 a 0 del fanalino di coda Sporting Campania sul Progetto 11 Rione Fellino (alias Lacco Ameno), che nonostante non avesse assilli di classifica ha venduto cara la pelle, questo successo consente ai locali di giocarsi la settimana prossima la possibilità di disputare i play-out decisivo in casa.

Mondo Sport Casamicciola: la società fa marcia indietro sulla decisione di esonerare il tecnico Buonomano

Dopo una riunione tenutasi nel pomeriggio con il Presidente,il tecnico e tutta la dirigenza  mister Buonomano rimane al suo posto

L’incontro pomeridiano tra   il presidente dell’ASD Mondo Sport Gerardo Mattera ed il mister  Pietro Buonomano è stato positivo ed ha chiarito alcuni aspetti, facendo rientrare il mister Buonomano alla guida della squadra termale.

Mondo Sport Casamicciola: la società esonera il tecnico Buonomano

Per l’ ultima di campionato la società ha deciso di affidare la gestione della squadra al capitano e al tecnico in seconda Cargiulo

L’A.S.D. Mondo Sport, comunica di aver sollevato dall’incarico tecnico della prima squadra il Sig. Pietro Buopnomano.
Ringraziandolo per l’impegno ed i successi conquistati, la società gli augura le migliori fortune professionali.

Questa è la nota giunta  in redazione questa mattina. Il tecnico dopo aver appreso la notizia ha scritto un post all’indirizzo dei propri calciatori.

“Voglio ringraziare tutti dal primo all’ ultimo compresi i miei collaboratori che da 3 anni a questa parte hanno condiviso con me gioie e dolori fortunatamente più gioie che dolori .. vi voglio comunicare che da oggi non sono più il vostro allenatore non per una mia scelta naturalmente, ma per una scelta presa dalla società .. ( sarei solo un codardo ad abbandonarvi adesso che le cose non vanno ) .. si è deciso così ed accetto con molta serenità quelli che mi è stato comunicato pochi minuti fa’ … Spero che domenica vinciate anche per me … vi ringrazio di vero cuore  .. non dimenticherò mai le gioie che mi avete regalato… GRAZI

 

Ponticelli vittoria con la morte nel cuore: “Dedicata ad Alfonso”

Scompare in mattinata improvvisamente il dirigente, la squadra scende in campo e piega la Barrese con super De Micco

Vince il Ponticelli. La formazione del presidente Sorrentino si aggiudica lo scontro con la Barrese, una partita choccante per i biancorossi che in mattinata hanno ricevuto la notizia tristissima della scomparsa del loro dirigente Alfonso Paladino. La squadra è scesa in campo dando tutto, in una partita che ha avuto connotati speciali contro un avversario che ha dato tutto. La partenza è a razzo per i locali, che con De Micco al 3′ sbloccano il risultato. La Barrese è viva e ci tiene a giocarsi il match, il Ponticelli è impreciso e ha difficoltà a macinare gioco, molti errori in fase di ultimo passaggio. De Micco è in palla e tiene in ansia la difesa, così come il capitano Esposito. Al 43′ il raddoppio. Su calcio di angolo Nebboso svetta e sulla ribattuta Daniele Guida è un falco. Nella ripresa, il Ponticelli parte ancora forte e De Micco scaraventa in rete. La Barrese non molla e Manzella si esalta in due occasioni, poi il Ponticelli è sfortunato quando De Micco colpisce un palo e Esposito una traversa. L’ultimo brivido lo procura Sorrentino, la cui splendida conclusione viene sventata miracolasamente dal portiere. Il presidente Sorrentino Giuseppe (Ponticelli) commenta così: “Il risultato passa in secondo piano, oggi siamo choccati dalla morte di Alfonso, uno di noi. La vittoria è dedicata a lui, siamo vicini alla famiglia. Una notizia terribile che fa passare tutto in secondo piano, il Ponticelli giocherà per lui che ha dato tanto alla nostra squadra, non lo dimenticheremo mai e sarà sempre con noi”.

PONTICELLI-BARRESE 3-0

Ponticelli: Manzella, Di Costanzo, Campanile, Rivitti, Guida, Incarnato (77′ Greco), Nebboso, Ranavolo (69 Veneruso), Auricchio, Esposito, De Micco (75′ Sorrentino). A disp. Uliano, Volpe. All. Esposito.

Barrese: Acciarino, Godino, Cocozza, De Simone, Mincione, Perna, D’Amore (75′ Soria), Cozzolino, Boccia, Novi, Pezzi. 

Reti: 3′ e 52′ De Micco, 42′ Guida

Cinquina del San Pietro Napoli ai danni del Mondo Sport Casamicciola

Sonora sconfitta dei termali nell’ultima gara sul terreno amico contro un inarrestabile San Pietro Napoli

Non c’erano  dubbi sulla forza del San Pietro Napoli che termina il campionato al secondo posto con la possibilità da parte del Ponticelli di affiancare i gialloverdi visto che osserveranno il turno di riposo, mentre il Vico Equense  può festeggiare la vittoria del campionato con un turno di anticipo. Vico Equense che ha sempre tenuto la testa della classifica dalla prima giornata di campionato. Il San Pietro Napoli ha trovato un Casamicciola già in vacanze da qualche settimana, la compagine isolana è scesa in campo solo a titolo di cronaca, infatti poco hanno fatto i ragazzi di mister Buonomano per la striminzita rosa a disposizione dovuta a infortuni e assenze per motivi di lavoro. La partita non ha storia sin dai primi minuti al 12’pt Pisani stende in area  Mugolieri, Infantozzi si incarica dell’esecuzione dagli undici metri ma Fluido intuisce l’angolo alla sua sinistra e respinge in fallo laterale. Al 17’pt gli ospiti passano in vantaggio grazie a Pierleoni che riceve sulla destra, l’attaccante si libera della marcatura e con un sinistro a giro piazza la sfera nell’incrocio dei pali. Al 33’pt il San Pietro raddoppia grazie ad una ingenuità di Pisani che trattiene la sfera in area poi la cede a Barbieri che si fa anticipare da Lucarelli che mette al centro per Mugolieri che da due passi deposita la sfera nel sacco. Dopo il riposo non passano che tre minuti e il San Pietro usufruisce di un calcio di rigore, Barbieri mette giù Mugolieri e per il direttore di gara non ci sono dubbi. Parisi dagli undici metri non sbaglia. Il Casamicciola da parte sua non riesce ad abbozzare nessuna azione che possa impensierire gli avversari che sciorinano azioni di buon calcio mettendo in mostra una buona condizione fisica a differenza dei termali che appaiono stanchi e a corto di fiato. Al 10’st Bifaro da poco subentrato porta a  quattro le marcature ,dono uno scambio sulla sinistra per l’attaccante è un gioco da ragazzi depositare la sfera in rete. Al 25’st il Casamicciola perde per infortunio prima Buono e poi Arcamone  terminando la gara in dieci. Chiude la cinquina Infantozzi. Dopo questa pesante sconfitta per i termali non resta che preparare il derby di domenica prossima contro il Lacco Ameno, un derby che sicuramente non avrà gli stessi stimoli della gara di andata visto che in quella data le ambizioni delle due compagini erano sicuramente ben diverse. (fdnm)

Mondo Sport Casamicciola 0

San Pietro Napoli  5

Mondo Sport Casamicciola-Fluido,Manzi,Barbieri,Palomba,Pisani,Massaro,Barile(1’st Mattera A)Verde,Impagliazzo,Buono(30st Arcamone) Cargiulo(25’st D’Orta) all Buonomano Pietro

San Pietro Napoli-Fusco,Leone,Prato,Riccio,Loasses,Robbio,Mugolieri,Parisi,Infantozzi,Lucarelli,Pierleoni all Giovanni Peluso

Reti-Pierleoni 17’pt,Mugolieri 33’pt, Parisi(rig) 3’st,Bifaro 10’st,Infantozzi 40’st

Arbitro-De Martino Francesco (Frattamaggiore)

Spettatori-63

Il derby cittadino regala la salvezza matematica per la Sanità Calcio

Il derby cittadino viene deciso da un botta e risposta nel recupero 

Sanità Calcio:

Romeo, Anatrella, Mango, Lucignano, Barbi, Buonfante, D’ Ario (88’ Lo Bascio), Massaro, Casolaro (58’ Formato), Pugliese (81’ Morra), Pengue

A disposizione: Russo, Piccolo, Keita, Pennino

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Plajanum:

Canetti, Cuomo, Di Pauli, Esposito Salvatore, Florio, Palmitessa, Carasta (46’ Esposito Diego), Pollastro (70’ Esposito Antonio), Battaglia (56’ Marzocchi), Procentese, Pollio

A disposizione: Monteleone, Vastarella, Severino, La Cava

Allenatore: Marino

Arbitro: Ciro Impagliazzo della sezione di Napoli

Marcatori: 90’ Esposito Diego (P) 92’ Pengue (S)

Spettatori: 25 circa

Angoli: 4-0

Ammoniti: Anatrella (S) Florio (P)

Espulso: nessuno

Recupero: primo tempo 0’ minuti, secondo tempo 3’ minuti

Al “San Gennaro dei Poveri” il derby cittadino tra i padroni di casa della Sanità Calcio e Plajanum, termina in parità con il punteggio di 1 a 1 al termine di una gara giocata a viso aperto da entrambe le compagini, decisa da due reti in pieno recupero, con un botta e risposta in 120 secondi.

Passando alla cronaca avvio sprint dei locali, scesi in campo molto determinati alla ricerca dei punti della matematica salvezza, già al 3’ sfiorano il vantaggio con Pengue, che sfrutta un liscio difensivo a centro area sx, ma la sua conclusione al volo è respinta d’istinto dal portiere avversario, sembra il preludio ad una gara molto spettacolare, invece pur con ritmi alti, non ci sono azioni degne di note, lo sterile forcing dei locali produce solo un’altra occasione in tutta la prima frazione, per l’esattezza al 26’ con Lucignano il cui tiro al volo dal vertice alto dx sfiora il palo opposto, dal canto loro gli ospiti badano a difendersi e giocare in ripartenze, senza rendersi mai realmente pericolosi.

Nella seconda frazione il grande caldo condiziona le due squadre, che seppur giocando a viso aperto sono costrette ad abbassare i ritmi, la prima occasione degna di nota è per il neo entrato Formato che al 60’ calcia rasoterra al giro dal limite centrale sfiorando il palo, nonostante il grande impegno e determinazione gli sterili attacchi della Sanità Calcio s’infrangono sul muro difensivo avversario, ed anzi con l’accusare della stanchezza iniziano anche a concedere troppo, infatti, il finale di gara è tutto di marca ospite, all’80’ Marzocchi calcia di contro balzo dal dischetto libero da marcature, ma la sfera termina alta, all’87’ lo stesso attaccante colpisce in pieno il palo con un tiro dal limite centrale, il meritato vantaggio arriva proprio allo scoccare del 90’ con Esposito Diego che realizza una rete straordinaria dai 25 metri lato dx, il vantaggio però è lampo, perché i locali colpiti nell’orgoglio si gettano in avanti e pervengono al pareggio al 92’ con Pengue che al termine di un’azione personale sulla fascia sx realizza con un pallonetto dal vertice basso.

Termina dunque 1 a 1 un pareggio giusto, che complice i risultati dagli altri campi significa salvezza matematica per la Sanità Calcio, per i collinari invece significa 5° posto consolidato e domenica potrebbero addirittura raggiungere il 4° posto in caso di vittoria nella sfida casalinga contro i campioni del Millenium Bellavista (alias Vico Equense).

 

Ritrova il successo la capolista Comprensorio Casalnuovese: è festa Promozione

Nell’ultimo atto interno della stagione i granata battono l’Athletico Poggiomarino. Vantaggio ospite di Scognamiglio. Locali scatenati con Dottore Stagna, Guerra e Smimma. Due legni dicono no al gol di Di Tuccio

CASALNUOVO | Nel penultimo atto della stagione il Comprensorio Casalnuovese di patron Mauro Paone ritrova la vittoria dopo due sconfitte consecutive. Lo fa davanti al suo pubblico battendo con il risultato di 3-1 l’Athletic Poggiomarino che va in vantaggio al primo affondo. Scocca il 6’ con gli ospiti che colpiscono con un veloce contropiede. Scognamiglio davanti a Martucci è freddo e realizza il vantaggio. Lo 0-1 dura solo un giro di lancette con i locali che trovano la via del gol e del pareggio con un’azione spettacolare: Di Tuccio serve Pispico che taglia la difesa ospite con un passaggio millimetrico per Dottore Stagna. Il capitano granata batte in uscita Russo e fa 1-1. I ragazzi di mister Mele macinano gioco ed occasioni. Prima Di Tuccio su punizione colpisce la traversa, sulla ribattuta Guerra trova sulla sua strada prima Russo e poi la testa di Balzano che salva sulla linea. Ancora Di Tuccio con un tiro a giro che colpisce la traversa. Al 41’ vantaggio dei locali con Guerra abile di testa a battere una corta respinta di Russo. Nella ripresa diversi capovolgimenti di fronte. Solo al 65’ Smimma batte per la terza volta Russo fissando così sul risultato finale di 3-1.

 

COMPRENSORIO CASALNUOVESE 3–1 ATHLETIC POGGIOMARINO

[Casalnuovo (NA), 20-04-2017 | “Iorio” | ore 16,30]

COMPRENSORIO CASALNUOVESE: Martucci, Maione, Sposato, G. Relli, Evangelista (66’ Gaeta), Rivetti, Smimma (73’ Vosa), Pispico (79’ Giannone), Dottore Stagna, Di Tuccio, Guerra.

A disposizione: Capasso, M. Russo, Incarnato, Coda.

Allenatore: Mele.

ATHLETIC POGGIOMARINO: V. Russo, Auricchio (80’ A. D’Avino), Cozzolino, G. D’Avino, Balzano, O. Albano, Bifulco (90’ Vitelli), Giardiello, Iemmino, Langella (66’ Di Pinto), Scognamiglio.

Allenatore: L. Albano.

ARBITRO: Di Cristo (Ercolano).

RETI: 6’ Scognamiglio (A) ; 7’ Dottore Stagna (C) ; 41’ Guerra (C) ; 65’ Smimma (C).

NOTE: spettatori 200 circa ; angoli 7-6.

Prima Categoria Girone E: domenica in campo per la penultima giornata

Domenica potrebbe essere il giorno dell’attesa festa del Vico Equense che da inizio campionato è stata sempre in corsa per la vittoria del campionato.

La 29ª giornata del campionato di 1° categoria girone E, salvo clamorose sorprese laureerà campione la capolista Millenium Bellavista (alias Vico Equense) che ospita in casa la Torrese, compagine in flessione di risultati e oramai senza assilli di classifica, ai vicani basterà un pareggio per festeggiare la vittoria del campionato; gare semplici sulla carta anche per le due inseguitrici, il San Pietro Napoli sarà ospite degli isolani del Mondo Sport, compagine che già da tempo ha concluso il campionato con una salvezza tranquilla e, che quindi non sarà un ostacolo insormontabile, stesso discorso per il Ponticelli che ospita nel derby della periferia napoletana la Barrese, compagine virtualmente salva, passando alla lotta salvezza anche qui il discorso potrebbe chiudersi con un turno d’anticipo, tutto ruota sulla gara di San Pietro, dove i locali dell’Arco Secondili (alias Maued) ospitano i costieri del Real Sant’Agnello, una vittoria dei locali, sancirebbe contemporaneamente due verdetti salvezza diretta per i locali, e play-out (solo secondo turno) per gli ospiti, giocheranno con un orecchio al risultato di tale gara Virtus Sant’ Antonio e Sanità Calcio, entrambe impegnate in casa contro due napoletane senza assilli di classifica, cioè Boys Pianurese salva già da settimane, e Plajanum, autore di un ottimo campionato concluso al 5° posto, ma che purtroppo il distacco eccessivo dalla 2° posizione non consentirà ai collinari di accedere al post Seasons, chiude il turno la sfida tra il fanalino di coda Sporting Campania e Progetto 11 Rione Fellino (alias Lacco Ameno), una ghiotta occasione per i locali per tornare alla vittoria, infatti, gli isolani sono già praticamente in vacanza.

1° categoria girone E : il punto sulla 28° giornata

Oramai la capolista aspetta solo la certezza matematica ….

La 28° giornata del campionato di 1° categoria girone E, come previsto non ha riservato insidie per le prime tre in classifica, nel dettaglio la capolista Millenium Bellavista (alias Vico Equense) ha battuto nettamente per 4 a 0 in trasferta la Boys Pianurese, ed è vicinissima al traguardo, infatti, nel prossimo turno gli basterà un punto, nonostante le due inseguitrici continuino a vincere, nel dettaglio il Ponticelli vince 2 a 1 in costiera contro il Real Sant’Agnello, soffrendo piu’ del previsto contro un avversario ormai condannato alla lotteria dei play-out, agevole invece il successo del San Pietro Napoli che nella gara sospesa ad inizio ripresa per sopravvenuta inferiorità numerica travolge per 5 a 0 il Progetto 11 Rione Fellino (alias Lacco Ameno), compagine oramai già in vacanza, passando alla lotta salvezza, nettissima vittoria per 6 a 0 della Barrese nello scontro diretto contro la Virtus Sant’ Antonio Abate, che continua la pericolosissima caduta libera, nel secondo scontro salvezza vittoria sofferta in trasferta per l’Arco Secondili (alias Maued), che s’impone per 1 a 0 sul campo del fanalino di coda Sporting Campania, una vittoria che spalanca le porte della salvezza diretta ai napoletani, infine nell’ultima sfida giocata ennesima occasione gettata al vento dalla Sanità Calcio che pareggia 5 a 5 a Torre del greco contro i locali della Torrese facendosi recuperare prima dal 2 a 0 e poi dal 5 a 2, un pareggio che ancora non consente ai napoletani brindare la salvezza, che invece è stata conquistata grazie al bonus dei tre punti a tavolino per il ritiro dell’United Portici dal Mondo Sport, viceversa resta al palo il Plajanum ferma da calendario.