Categoria: PROMOZIONE

Il campionato di Promozione è il sesto livello del campionato italiano di calcio. È la terza divisione dilettantistica in ordine gerarchico, la seconda a livello regionale, ed è organizzata dai Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti.

Se un primo utilizzo di questa denominazione risale addirittura al 1912 per il secondo livello del calcio italiano, l’odierno campionato di Promozione è organizzato con continuità dal 1967, subendo poi nel tempo un graduale declassamento fino all’ultimo avvenuto nel 1991, in cui ha lasciato il posto di massimo campionato regionale alla neonata Eccellenza.

In Campania il numero di società partecipanti è di 64, suddivise in 4 giorni (A – B – C – D)

Angri, domani l’iniziativa: un calcio al Parkinson

Lodevole iniziativa da parte della società grigiorossa che porterà a coronare il sogno dell’addetto stampa, nonchè grande tifoso angrese, Francesco D’Antuono

Riceviamo e pubblichiamo le dichiarazioni dell’allenatore dell’Angri 1927, Pasquale Vitter, in merito alla lodevole iniziativa dell’intera società grigiorossa che lasciamo descrivere al comunicato: “In casa Angri c’è fermento per l’avvicinarsi dell’esordio ufficiale di Francesco D’Antuono in prima squadra. Ho conosciuto Francesco ad Ottobre, in occasione del mio arrivo sulla panchina dell’Angri e notai subito il suo perbenismo ed il suo amore per l’Angri e, ovviamente, da medico notai la sua patologia. Francesco svolge il ruolo di addetto stampa della squadra grigiorossa e, purtroppo, pur avendo solo 47 anni, è affetto da ben 12 anni da Morbo di Parkinson (uno dei casi più giovanili in Italia). Durante gli allenamenti ci divertiamo con sfide su calci di rigore e partite a ranghi ridotti, alle quali Francesco mi chiedeva di poter partecipare. Proprio in questi momenti notavo che il tremore di Francesco come d’incanto scompariva e quando lui mi ha confessato che il suo sogno era di giocare almeno dieci minuti con la maglia dell’Angri in gare ufficiali, è scattata la scintilla. Abbiamo proceduto al tesseramento ed alle visite mediche e domenica sarà il grande giorno. Gli applausi del pubblico e l’adrenalina della gara contribuiranno a scacciare, seppure per poco tempo, il maledetto signor P (così egli lo chiama) dal suo corpo e per noi tutti sarà come segnare il goal più importante dell’anno.
Francesco è un grande, soffre per la sua patologia, ma sa scherzarci su e così la combatte. Pensate che nei pranzi pre partita, quando arriva il momento di versare il sugo sulla pasta, Francesco con il suo tremore afferra la scodella con la salsa e tutti noi scappiamo perchè non sappiamo quella salsa dove finirà. Lui sorride con noi, inizia a raccontare barzellette, manda via il signor P dal suo interno e diventa più sereno. Poi si arriva al campo, il suo amore per la casacca grigiorossa è troppo smisurato, allora il tremore torna prepotente e capisci che il signor P è tornato. Ma niente paura, Francesco è più forte di prima e sa come combatterlo.
Pertanto domenica tutti allo stadio, sogno un boato per l’ingresso in campo del nostro amico Francesco e l’uscita di quell’antipatico del signor P.
La partita si giocherà a Roccadaspide alle ore 16,30″

Da parte dell’intera redazione di Campania Football i complimenti alla società grigiorossa per l’iniziativa e un forte in bocca al lupo a Francesco per il suo esordio con la casacca della propria città.

Presentazione Promozione girone B: Afro-San Giuseppe tensione alle stelle: chi perde è out

Il Monte di Procida vuole blindare il secondo posto vincendo in casa con la Puteolana. Don Guanella e Massalubrense prove play out

Si gioca per i play off. L’ultima giornata è d’accademia per il primato e la lotta salvezza, mentre per i play off è un turno decisivo. Il Bacoli festeggia l’Eccellenza contro un Rione Terra ampiamente tranquillo, mentre il Monte di Procida vuole blindare il secondo posto e regalare lo scettro di bomber a Franco Palma. Sulla sua strada c’è una Puteolana che ha poco da chiedere e i locali sono nettamente favoriti anche se è un derby. L’Ischia confida nel miracolo per agguantare il secondo posto e affronta un Santa Maria la Carità che dà il commiato alla categoria. Il match clou sarà tra Afro e San Giuseppe, con una squadra che verrà eliminata. I vesuviani hanno un solo risultato, vincere in casa di Montervino e compagni, altrimenti il loro torneo è finito, con l’Afro a cui basta un punto per proseguire la sua stagione in una gara dove la tensione si taglia con il coltello. Il resto sono gare che non ha nulla da offrire in termini di classifica, con la Sangennarese che ospita un Don Guanella che si prepara ai play out, stesso discorso per la Massalubrense che attende il Quartograd. Il Summa Rionale saluta la categoria andando a giocare ad Ottaviano, mentre chiude il turno la sfida tra Stasia e Sangiovannese.

Presentazione Promozione girone A: Cicciano difende il secondo posto, Albanova e Villa Literno ad un passo dai play off

Il Ponte vuole mantenere la semifinale play out in casa ma affronta nel derby il Goti. Solo un miracolo può far rientrare la Maddalonese

Tutto di un fiato per i play off. Novanta minuti per decidere una stagione, con tutto che può ancora succedere e regalare un colpo di coda. Il Casoria è pronto per la super festa con i tifosi, il team di La Manna ospiterà il San Vitaliano in quello che si prospetta un match spettacolo. Si incrociano i destini play off e salvezza a Cicciano. I locali difendono il secondo posto, il Vitulazio cerca un punto per evitare lo spareggio e andare ai play out direttamente, con gli uomini di Peluso nettamente favoriti. Stesso discorso anche nel derby beneventano, dove il Ponte difende la posizione favorevole, ma ospita un Goti che crede ancora nel secondo posto, sarà una partita dove può succedere di tutto e dove ci sarà un occhio attento alla “radiolina”. Tutto pronto a Villa Literno per festeggiare i play off, dove i locali attendono il Forza e Coraggio, con i casertani pronti a farne un sol boccone e magari sperare addirittura in un terzo posto che avrebbe dell’incredibile. Deve assolutamente vincere anche l’Albanova, serve un punto al Real San Nicola per evitare i play out, impresa che appare impossibile per gli uomini di Liccardi. Confida nel miracolo la Maddalonese, virtualmente fuori ma che deve farsi trovare pronta in caso di risultati folli. Il Cimitile arriverà in Terra di Lavoro con la grinta per conquistare il play out in casa e non sarà un incontro semplice per i casertani. Infine, derby casertano tra Santa Maria la Fossa e Real Maceratese dove in ballo c’è lo sfizio di chiudere bene il campionato. 

Promozione Girone D, Giudice Sportivo 29^ Giornata: tutte le decisioni

Le decisioni adottate nel girone D di Promozione dal Giudice Sportivo Territoriale Avv. Sergio Longhi.
A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE
SALVATORE BENEDETTO (REAL POGGIOMARINO)
Contravvenendo ai principi di correttezza, lealtà e sportività, già ammonito, in maniera plateale, a seguito di una decisione tecnica del DdG, rivolgeva allo stesso frasi volgari, contestando l’operato e minacciandolo.
 
A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)
SALERNO IACOPO (BUCCINO VOLCEI)
MAZZELLA MARCO (SANTA CECILIA CALCIO)
CAVALLO CHRISTIAN (U.S. POSEIDON 1958)

Promozione Girone C, Giudice Sportivo 29^ Giornata: tutte le decisioni

Le decisioni adottate nel girone C di Promozione dal Giudice Sportivo Territoriale Avv. Sergio Longhi.
A CARICO DI SOCIETÀ
AMMENDA
Euro 200,00 BAIANO
propri sostenitori attingevano ripetutamente lo AA con sputi alla nuca ed alla gamba.
 
A CARICO DIRIGENTI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITÀ FINO AL 20/ 7/2017
SABATINO MARCO (COMPRENSORIO MISCANO)
Contravvenendo ai principi di correttezza, lealtà, sportività, aggravato dalla posizione rivestita, in esito ad un provvedimento disciplinare inflitto dal DdG ad un calciatore della propria squadra, si alzava dalla panchina ed ad alta voce manifestava la sua disapprovazione, all’invito del DdG ad accomodarsi in panchina, continuava intale atteggiamento ed anzi si poneva viso a viso con il DdG; una volta allontanato dal TdG, dal DdG, minacciava lo stesso; al termine della gara entrava sul TdG e ponendosi sempre viso a viso con il DdG gli urlava frasi offensive, ingiuriose e minacciose, continuando in tale atteggiamento sino a che il DdG non raggiungeva gli spogliatoi.
 
A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
RICCHIUTI FRANCESCO (BAIANO)
a gioco fermo, colpiva un avversario con uno schiaffo al volto.
PINI DAVIDE (SAN MARTINO VALLE CAUDINA)
Contravvenendo ai principi di correttezza, lealtà e sportività, colpiva un avversario con uno schiaffo.
 
A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (XV INFR)
STANGO MANOLO (ARTEMISIUM)
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)
VERRILLI VINCENZO (COMPRENSORIO MISCANO)
BENEDETTO ALFONSO (SAN MARTINO VALLE CAUDINA)

Promozione Girone B, Giudice Sportivo 29^ Giornata: tutte le decisioni

Le decisioni adottate nel girone B di Promozione dal Giudice Sportivo Territoriale Avv. Sergio Longhi.
GARA DEL 22/ 4/2017 ORAT. DON GUANELLA SCAMPIA – MASSA LUBRENSE
Il GST, letto il reclamo, ritualmente proposto nei termini di rito, dalla ASD Massalubrense, avverso la omologazione della gara di promozione girone B, ASD Oratorio Don Guanella vs. Pol. Massalubrense, disputata il 23 aprile 2017, presso il campo sportivo comunale di Scampia – Napoli, terminata con il risultato di tre a zero, deducendo che : a) ad inizio gara la ASD Oratorio Don Guanella schierava in campo come “under” i calciatori Fioravante Crescenzo (n. 4, classe 1997), Tramontano Renato (n. 8, classe 1999) e Landieri Dylan (n. 11, classe 1999); b) che nel corso del secondo tempo, al minuto 38 la ASD Don Guanella sostituiva il n. 8 Tramontano Renato (classe 1999) con il n. 15 Esposito Davide (classe 1982), lasciando schierati sul terreno di giuoco solo due “under”; rilevato che in forza del C.U. del C.R. Campania n. 1 del 1º luglio 2016, relativamente alla stagione sportiva 2016/2017, è fatto obbligo a tutte le società che partecipano al campionato di Promozione, di impiegare per tutta la durata della gara “almeno un calciatore nato dal 1º gennaio 1999, almeno un calciatore nato dal 1º gennaio 1998 e almeno un calciatore nato dal 1º gennaio 1997, anche nel caso di sostituzioni successive”; rilevato che dal referto del DDG effettivamente al minuto 38 la ASD Orat. Don Guanella Scampia, in seguito alla summenzionata sostituzione, si sarebbe trovata in posizione irregolare per avere solo due UNDER in campo (Fioravante Crescenzo n. 4 classe 1997, Landieri
Dylan n. 11 classe 1999); che, in via istruttoria, tenuto conto dell’urgenza determinata dalla cogenza delle ultime quattro gare di campionato, è stato sentito a chiarimenti, il DDG, il quale con supplemento di referto del 26 aprile 2017, dopo essersi consultato con gli assistenti della gara in epigrafe, a parziale rettifica del rapportino di fine gara, ha dichiarato di aver erroneamente riportato la sostituzione del calciatore n. 8 Tramontano Renato classe 1999, avvenuta al minuto 38 del secondo tempo, mentre in realtà era stato sostituito il calciatore n. 6, Gaudino Giuseppe (classe 1996) e che, pertanto, non vi è stata alcuna irregolarità in merito alla presenza di tre UNDER nella compagine della ASD Don Guanella per tutta la durata della gara.
Tanto premesso e rilevato, PQM, delibera di rigettare il reclamo proposto, e per gli effetti di omologare il risultato acquisito sul campo ed i provvedimenti disciplinari adottati, incamerarsi la tassa di reclamo se versata.
 
A CARICO DI ALLENATORI
SQUALIFICA FINO AL 11/ 5/2017
GALLUCCIO ANGELANTONIO (SANGENNARESE)
 
A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
SAURINO GIANLUCA (ISCHIA)
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
BALDUCCELLI ROBERTO (MASSA LUBRENSE)
FILAGROSSI AMBROSI ANTONIO (PUTEOLANA 1909)
BAIANO GIUSEPPE (QUARTOGRAD)
RICUPITO PAOLO (SANGENNARESE)
OREFICE DOMENICO (STASIA SOCCER)
KESSE BLONDET MAXIME (SUMMA RIONALE TRIESTE)
 
A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (X INFR)
VOLPE VITO (MASSA LUBRENSE)
FIORAVANTE VINCENZO (ORAT. DON GUANELLA SCAMPIA)
BUONAIUTO FAUSTO (SANGENNARESE)
LIGUORI SEBASTIANO (SANTA MARIA LA CARITA)
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)
ARBORINO EDUARDO (MONS PROCHYTA CALCIO)
MARANO ANTONIO (SANGENNARESE)
ALLOCCA PASQUALE (SUMMA RIONALE TRIESTE)

Promozione Girone A, Giudice Sportivo 29^ Giornata: tutte le decisioni

Le decisioni adottate nel girone A di Promozione dal Giudice Sportivo Territoriale Avv. Sergio Longhi.
A CARICO DI SOCIETÀ
AMMENDA
Euro 50,00 REAL MACERATESE CALCIO
per mancanza di acqua calda nello spogliatoio del DdG
 
A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
PISANI MATTEO (FORZA E CORAGGIO BN)
CHIANESE GIORGIO (VILLA LITERNO)
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
ORREI UMBERTO (FORZA E CORAGGIO BN)
 
A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)
MOLLO ROBERTO (CICCIANO CALCIO)
SPASIANO FRANCESCO (ALBANOVA CALCIO)
SANTORO ENRICO (VITULA F.C.)

Juniores Regionale, un campionato che interessa solo alla Promozione

Delle quattro semifinaliste, nessuna proviene dall’Eccellenza, cui club preferiscono snobbare un campionato vetrina per i giovani. Promozione in auge

Grotta, Promozione Girone C. Maddalonese, Promozione Girone A, Rinascita Sangiovannese, Promozione Girone B. Juve Domizia, settore giovanile. Quattro squadre, le semifinaliste del campionato Juniores Regionale, che spiegano tutto ancor prima di analizzare il fenomeno. I risultati sono inequivocabili: le società militanti in Eccellenza non credono nelle juniores, preferendo snobbare una competizione la quale in passato ha visto squadre del secondo campionato dilettantistico per importanza, il maggiore in assoluto a livello regionale, alzare il trofeo come il Faiano lo scorso anno o comunque sfiorare la vittoria finale, rendendosi protagoniste nell’arco della stagione. Quest’anno è andata in modo del tutto diverso: la vincente proverrà dalla Promozione o direttamente dal settore giovanile come nel caso del club di Licola. Incidente di percorso, pausa di riflessione o autentico snobbismo?

Il dato non va sottolineato: con l’uscita di scena dell’Audax Cervinara e del campione in carica Faiano, rispettivamente quarta e quinta classificata nel Girone B, l’Eccellenza è fuori dai giochi. Occorre tuttavia fare un passo indietro. Delle venti società qualificate al primo turno del postseasion, otto erano le iscritte al massimo torneo regionale: Virtus Volla quattordicesimo nel Girone A, S. Maria 1932 quattordicesimo nel Girone B, S. Agnello quindicesimo nel Girone B, Mariglianese decimo nel Girone A, S. Vito Positano decimo nel Girone B, Picciola nono nel Girone B, Real Albanova undicesimo nel Girone A e Nola ottavo nel Girone B. Nel modo tanto paradossale quanto inquietante, si tratta di club in piena lotta playout o tranquillizzate da una salvezza ottenuta anzitempo ma senza velleità di accesso ai playoff per un approdo speranzoso in Serie D. Ad eccezione del S. Vito Positano, che ha incontrato il suo destino in quello successivo, le suddette sono state eliminate da quelle che sulla carta dovevano essere prossime a salutare la competizione riservata ai giovani.

Insomma, complimenti alle quattro squadre che si giocheranno due posti esclusivi in prima classe alla finale 2016/17. Al tempo stesso, per i club di Eccellenza non va alcun onore. Perché non possono esserci onore e gloria quando si disputa il campionato Juniores in quanto obbligati, senza crederci realmente, al solo scopo di non incorrere a una multa essendo un torneo dovuto, imposto per esse. Stesso discorso vale per i club di Promozione in ottica obbligatorietà della partecipazione, ma queste in fondo hanno portato tre rappresentanti su quattro ed è già di per sé un risultato eccezionale. Fa specie vedere il Portici, a un passo dalla promozione diretta in Serie D, ottenere soltanto 9 punti e un decimo posto. Come del resto l’Afragolese, l’unica in grado di impensierire gli ultracentenari azzurri, mancare nel finale il guizzo decisivo per battere Juve Domizia e Puteolana. E l’Ebolitana? Dominatrice indiscussa nel Gruppo B di Eccellenza, già promossa nel principale campionato dilettantistico nazionale, non è stata mai in grado di competere per la qualificazione alla fase finale Juniores Regionale. Quindi il Savoia, terzo in Eccellenza/A, quinto nel proprio girone Juniores a distanza siderale dalla capolista. E infine, giusto per non prolungare un discorso triste e raccapricciante, Sorrento e Battipagliese: in lotta per contrastare l’Ebolitana fin quando la matematica lo consentiva, quarte in classifica nei rispettivi gironi Juniores con sorrentini segnati dallo stesso destino dai colleghi di Afragola e zebrette lontane dall’ottenere il pass per la fase conclusiva.

Evidentemente per l’Eccellenza, con le dovute eccezioni, snobbare le Juniores è un piacere, perché non tutte hanno la voglia di “tenersi un peso sullo stomaco” nell’arco di un’intera stagione, negando tuttavia la possibilità ai propri giovani di mettersi in mostra e vivere in pieno una competizione importante. E i risultati poi incidono negativamente al Torneo delle Regioni.

 

UFFICIALE: date e orari ultima giornata Eccellenza e Promozione

Ecco il programma con date e orari aggiornati dell’ultima giornata dei campionati Eccellenza e Promozione

ECCELLENZA GIRONE A: 30^ GIORNATA

ECCELLENZA GIRONE B: 30^ GIORNATA

PROMOZIONE GIRONE A: 30^ GIORNATAO

PROMOZIONE GIRONE C: 30^ GIORNATA

PROMOZIONE GIRONE D: 30^ GIORNATA

Il Punto Promozione/C: playoff complicati, Avellino FC salvo, discorso playout sempre aperto

A soli 90′ dalla conclusione del campionato, l’Avellino FC ottiene la matematica salvezza e allonata così il torbido prospetto dei playout, sempre aperti con due posti ancora da assegnare. Playoff ingarbugliati, facciamo chiarezza

Il campionato di Promozione Girone C sta volgendo al termine intrinseco di calcoli, goal, ragionamenti e polpacci combattivi. Nonostante due sentenze già emanate con Virtus Avellino in Eccellenza e Bisaccese costretto a dare appuntamento in Prima Categoria la prossima stagione, l’attenzione è rivolta agli ultimi tasselli ancora da inserire in un mosaico complesso che offrono risultati e classifica. La certezza vive nell’Avellino FC, corsaro a Serino dove vince di misura: con i tre punti, arriva anche la salvezza matematica. Il discorso playoff è molto più complesso di quanto si possa pensare. L’Eclanese travole 4-0 il già salvo Vis Ariano e mantiene a dieci i punti di distanza dallo Sporting Accadia, quanto basta per far saltare il postseasion e accedere di diritto agli spareggi Promozione. D’altro canto, il club di Savignano Irpino si sbarazza dell’ultima della classe con un sonoro 6-2. Lo Sporting ora si affida completamente al Paolisi nell’ultima giornata, quando ospiterà proprio l’Eclanese. I sanniti hanno scontato il turno di riposo in quest’ultimo weekend. Intanto, sogna anche il Grotta, legittimamente tra l’altro dopo aver appreso dello stop del Serino: la pratica Scandone Montella viene liquidata con un netto 4-0 e negli ultimi 90′ farà visita al Bisaccese. Anche i playout sono ancora aperti, ma in questo caso si ha una chiara visione dell’ovvio. Il San Martino Valle Caudina travolge il Baiano – anch’esso già salvo – 4-1 e ne approfitta del ko targato Comprensorio Miscano, maturato tra le mura amiche per mano della capolista Virtus Avellino (0-2). Anche l’Artemisium non resta a guardare: 3-4 rocambolesco inflitto al Siconolfi e rimanda ogni idea e pensiero salvezza al match decisivo nel prossimo weekend proprio contro i caudini.

La classifica vede ora Virtus Avellino al comando con 73 punti, seguito dall’Eclanese a 64 e attualmente con dieci lunghezze di vantaggio sullo Sporting Accadia, il ché vuol dire fine dei giochi. Certo, tutto può ancora accadere: Paolisi (47), Serino (45) e Grotta (42) sperano nella buona riuscita. I sanniti saranno chiamati all’impresa di fermare i secondi della classe, mentre le altre due resteranno – ma non del tutto – a guardare. Quindi, tra il settimo e il nono posto un trittico a quota 33 punti costituito da Vis Ariano, Avellino FC e Baiano, che possono affrontare gli ultimi 90′ a cuor leggero. A 30 troviamo il San Martino Valle Caudina, ad oggi sarebbe salvo, poi l’Artemisium a 29 apre la zona playout in attesa dello scontro diretto. Comprensorio Miscano (27) e Scandone Montella (26) possono già prepararsi per il postseasion, così come il Siconolfi (21). La Bisaccese (11) chiude la classifica e saluterà domenica il campionato di Promozione davanti al suo pubblico.