Prima Categoria | Giustizia Sportiva, Dugenta: finisce l’incubo di Sellitto

Il calciatore del Dugenta vittima di uno scambio di persona.

E’ durato più di un anno il calvario di Alfonso Sellitto, vittima di uno scambio di persona in occasione della partita del 21 Febbraio nello scorso anno tra il Dugenta e la Polisportiva Volturno. La condanna alla squalifica  del Sellitto sarebbe stata causata da un’aggressione dello stesso nei confronti del direttore di gara a fine partita, ma svolti gli opportuni accertamenti (anche se a più di un anno di distanza!) è stato appurato che a commettere l’aggressione non sia stato Sellitto bensì un compagno di squadra. Con delibera di ieri il Giudice Sportivo ha riabilitato Alfonso Sellitto e comminato una lunga squalifica al reale colpevole. Finalmente la fine di un incubo che ha tenuto lontano dai campi da gioco un innocente, vittima di uno scambio di persona e delle lungaggini della giustizia sportiva.