Puteolana 1902,parla bomber Carotenuto: “Il mio obiettivo? Fare qualcosa di importante per Pozzuoli”

L’ex Afragolese si dichiara entusiasta e felice di intraprendere questa nuova esperienza con la maglia della Puteolana

L’ultimo colpo sferrato in casa Puteolana è Pasquale Carotenuto, di certo non ha bisogno di presentazioni un bomber di razza come lui, capocannoniere lo scorso anno con la maglia dell’Afragolese. Ha deciso di abbracciare per il prossimo anno calcistico il progetto del presidente Bottino e del patron Franco, di seguito ecco le prime impressioni rilasciate dall’attaccante: 

La prima domanda è d’obbligo, come ti trovi in questa nuova squadra?

Inutile a dirlo mi trovo benissimo molti ragazzi già li conoscevo mi hanno accolto bene e già siamo un gruppo fantastico e sicuramente questo già è un buon inizio.

Nell’ambiente campano tutti ti conoscono e sicuramente hai ricevuto numerose offerte, cosa aveva in più la Puteolana rispetto alle altre?

Intanto ringrazio il presidente Bottino ed il patron Franco che mi hanno voluto fortemente ma una grande mano e a spingermi verso Pozzuoli  me l’ha data soprattutto il  mio grande amico Pino Tammaro (segretario attuale presso la Puteolana) che a seguito di una chiamata dove gli avevo riferito che per il momento ancora non avevo squadra e lui mi parlò benissimo della società e della piazza e lavorare di nuovo con lui dopo l’esperienza di Torre Annunziata è stata decisiva sperando che il risultato sia lo stesso ( vittoria campionato)

Pasquale speri di ripetere l’annata passata?

Spero di ripetermi sicuramente, vorrei confermarmi come capocannoniere ma il risultato mi auguro che sia diverso sarei anche disposto a lasciare questo titolo perché non è questo che a me serve, ad oggi l’obiettivo primario è fare qualcosa di importante per Pozzuoli”

Conosciamo tutti la tua grinta ed il tuo carisma, pensi di riuscire a trasmettere queste doti ad i tuoi compagni di squadra per la corsa al campionato?

Non mi sono mai arreso nella mia vita calcistica, sicuramente ci dev’essere la voglia di tutti e non sono io a trasmettere nulla ma devono essere soprattutto loro che devono tirar fuori la grinta necessaria sicuramente usciremo dal campo con la maglia sudata

Un ultima domanda che messaggio ti senti di dare ai tifosi in vista del campionato che è alle porte? 

Dobbiamo stare tranquilli e pensare a noi gli obiettivi magari li daremo più in là, sicuramente abbiamo iniziato in ritardo ma un plauso va fatto alla società che in soli 10 giorni è riuscita a costruire tutto ciò, per adesso pensiamo solo a lavorare poi gli obiettivi verranno da se.