E’ una rete in avvio di match dell’esterno Di Paola a decidere la sfida del Cappuccini, dove la squadra di Fabiano mette in mostra la sua forza difensiva. Seconda sconfitta interna per la compagine granata 

MADDALONI – È una Savoia 1908 bello, cattivo e cinico quello che a Maddaloni ottiene la quinta vittoria consecutiva sbancando di misura un campo difficilissimo. Alla Maddalonese, che veniva da due successi di fila, resta l’amaro in bocca per una gara ben disputata dagli uomini di Sannazzaro, a cui forse è mancato l’uomo capace di impensierire una retroguardia, quella oplontina, davvero impeccabile. Passando al match, mister Fabiano ritrova Di Girolamo dal 1′ e conferma il 4-3-3 con Di Paola che parte titolare al posto di Galizia. Prima del riscaldamento, Gennaro Esposito avverte un fastidio muscolare e Fabiano è costretto a rivedere il tutto gettando Fava nella mischia nel ruolo di centravanti. La Maddalonese risponde col classico 4-3-3 in cui Monaco di Monaco è il terminale offensivo supportato da Pasquariello e Cerrato. Assenza pesante quella di Celio per Mister Sannazzaro, che rimpiazza il giocatore con Franchini. Il Savoia 1908, sospinta da 200 sostenitori, al primo affondo passa: Di Paola approfitta di un traversone dalla destra e con un tiro in corsa da dentro l’area batte Merola realizzando lo 0-1. Il Savoia al 7′ va vicino al raddoppio con una punizione velenosa di Sardo che si spegne di un nulla fuori.  La gara è nervosa, tanti sono i falli e i contrasti in campo. Si fatica a fraseggiare, a causa di un manto erboso che, minuto dopo minuto, si fa sempre più sconnesso. Un difetto che per poco non inganna D’Aquino che, nel tentativo di rilanciare, regala la palla a Monaco di Monaco che manda a lato da posizione favorevolissima e con porta sguarnita. La partita non offre altri spunti prima della mezz’ora, quando il Savoia ha una doppia chance per lo 0-2 prima con un tiro di De Rosa che sibila di poco lontano dal sette, poi con Fava che, in spaccata, non riesce ad indirizzare la palla in rete. La prima frazione si chiude sullo 0-1 per i biancoscudati che, nella ripresa, difendono con umiltà e spirito di sacrificio battagliando in difesa e portando a casa tre punti fondamentali. Mister Sannazzaro le prova tutte e le sue scelte pagano a metà. Izzo entra e spacca la partita costruendo sempre situazioni offensive pericolose, sulle quali però Monaco di Monaco pecca di precisione mandando prima fuori con un tiro pieno di effetto e poi spedendo alto un traversone dalla destra sul quale francamente avrebbe potuto e dovuto fare di più. Il tecnico dei granata, nel finale, si gioca anche la carta Capobianco ma Di Girolamo e Riccio sono davvero un muro e tengono imbattuta la propria porta. Sul fronte offensivo, Fava sciupa l’unica ghiotta occasione nella ripresa con un pallonetto che Merola intercetta. Ma va bene così per i bianchi che, sporchi e cattivi, portano a casa tre punti fondamentali per la classifica salendo a quota 18.

 

MADDALONESE 1919 0-1 SAVOIA 1908 (0-1)

MADDALONESE 1919: Merola, Pucino (1’st Izzo), Piccirillo (99), Bonavolontà, De Rosa, Gargiulo, Pasquariello (98) (1’st Bellopede 99), Franchini (6’st Latorre), Monaco di Monaco, Cerrato (33’st Capobianco), Cristiano (00) (23’st Gianfrancesco 00).

A disposizione: De Lucia (99), Capone (99).

Allenatore: Sannazzaro

SAVOIA 1908: D’Aquin (99), Liguori (00) (20’st Oliva 01), Del Prete (98), De Rosa, Riccio, Di Girolamo, Sardo, Liccardo, Fava Passaro, Di Paola (3’st Galizia), Caso Naturale (45’st Allocca).

A disposizione: Pezzella (99), Palmieri (98), Abbatiello.

Allenatore: Fabiano

ARBITRO: Ambrosino (Torre del Greco)

ASSISTENTI: Scarpa (Nocera Inferiore) – Iazzetta (Frattamaggiore)

RETE: 5′ Di Paola

NOTE. Spettatori: 400 circa, di cui 200 provenienti da  Torre Annunziata. Ammoniti: Cerrato; Del Prete, Sardo. Recupero: 1’pt; 5’st.