I ragazzi di mister De Carlo da due gare non sanno più vincere. Una traversa ed un salvataggio sulla linea negano i tre punti ai grigio-oro. Risultato che fa morale in casa vesuviana

NAPOLI | Dopo il passo falso di domenica scorsa a Quarto, la Neapolis era chiamata a reagire immediatamente. Testa coda al campo Kennedy tra la squadra locale guidata dal tecnico De Carlo e gli ospiti del S. Anastasia 1945 di mister Sena. Finisce con un risultato di pareggio per 2-2 che premia i vesuviani che strappano un punto su un campo dove precedentemente tutte le squadre avevano lasciato l’intera posta in palio ai locali. La cronaca saliente del match della settima giornata del girone B di Promozione vede nei primi minuti la Neapolis a fare la gara con gli ospiti pronti a colpire con contropiedi. Prima occasione del match al 15’: Scuotto sull’out di sinistra tira dalla distanza, Panico si distende smanacciando in corner. Improvviso il vantaggio vesuviano con un tiro cross da centrocampo di Paradiso con la sfera che si insacca all’incrocio dei pali. I grigio oro non ci stano macinando azioni. Al 28’ ci prova dalla distanza D’Auria, in due tempi Panico blocca. Un giro di lancette successivo. Dal fondo cross di Fiore sul secondo palo dove irrompe Romano che impatta di testa, ancora Panico attento che neutralizza. Al 30’ Majella approfitta di un disimpegno errato della difesa ospite. A tu per tu con Panico si vede respingere di piede la conclusione. Passano dieci minuti è la volta di Ferraro a testare i riflessi di Panico che risponde presente. Al 45’ Ferraro direttamente da corner sfiora il pareggio. Traiettoria che si va a spegnere nell’angolo basso opposto a Panico battuto, sulla linea salva Paradiso. Nella ripresa arriva dopo cinque minuti il pareggio con un pallonetto di Scuotto che beffa l’estremo difensore ospite. La pressione locale si fa sentire. Al 56’ Sorrentino è atterrato in area da Cioce. Il signor Fiorentino della sezione di Ercolano non ha dubbi decretando il tiro dagli undici metri che Majella finalizza con freddezza. L’inerzia della gara è per i ragazzi di mister De Carlo che in più riprese manca di poco il tris. Al 59’ Sorrentino con un gran tiro sfiora la traversa. Al 64’ Fiore serve in area Ferraro che con un delizioso tiro a giro colpisce la traversa a portiere oramai battuto. La legge del calcio è spietata. Gol falliti, gol subiti. Al 73’ D. Esposito pareggia dopo una mischia in area. Al 75’ i locali hanno la favorevole occasione per riportarsi di nuovo in vantaggio: Sorrentino serve Moriello il cui tiro sfiora il palo a Panico oramai fuori casa. Solo nei minuti finali le ultime due azioni degne di note. AL 90’ cross di Scuotto sul secondo palo dove irrompe Cerqua di testa, sfera di poco a lato. Al 92’ contropiede ospite con D. Esposito che lancia Barbera: gran tiro che esce di poco a lato.

 

NEAPOLIS CS 2-2 S. ANASTASIA 1945

[Camaldoli / Napoli, 21-10-2017 | “Kennedy” | ore 15,30]

NEAPOLIS CS: V. Esposito, Guerra, Merlino, Fiore, D’Auria, Romano, Scuotto, Moriello, Sorrentino (76’ Cozzolino), Ferraro (72’ Cerqua), Majella.

A disposizione: Giuliani, Tipaldi, Murolo, Minichini, D’Andrea.

Allenatore: De Carlo.

S. ANASTASIA 1945: Panico, Iannone, Pardo, Marigliano (54’ Coppola), Lucignano, Cioce, Andolfi (51’ R. Esposito), Paradiso (77’ Varese), Barbera, Rea, Presutto (62’ D. Esposito).

A disposizione: Mele, Giordano, Castaldo.

Allenatore: Sena.

ARBITRO: Fiorentino (Ercolano).

ASSISTENTI: Balzano (Torre del Greco) e Santoriello (Nocera Inferiore).

RETI: 21′ Paradiso (S) ; 50′ Scuotto (N) ; 57′ (rigore) Majella (N) ; 73′ D. Esposito (S).

NOTE: spettatori 50 circa ; angoli 8-1 ; ammoniti Fiore (N), Marigliano, Cioce (S).