Categoria: PRIMA CATEGORIA

La Prima Categoria è il quarto livello dilettantistico del campionato italiano di calcio ed è organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti tramite i Comitati Regionali, per i quali rappresenta il terzo torneo per importanza dopo l’Eccellenza e la Promozione.

Pro San Giorgio Soccer : parola al DS Gennaro Paladino

Intervista con il neo DS Gennaro Paladino che espone i chiari obiettivi dell’ ambiziosa Pro San Giorgio Soccer

Genny dopo una lunga carriera sui campi inizi una nuova avventura dietro la scrivanie … appenderai le cosiddette scarpette al chiodo o svolgerai il doppio ruolo campo-scrivania ?

Appendere “le scarpette al chiodo relativamente”il giocatore non so se già finisce qui , vedremo in corso se servirà il mio contributo sarò a disposizione della squadra seguendo lo stesso gli allenamenti, ma la soddisfazione più grande è capire oggi più che mai di essere apprezzato come persona e mi da grande forza”. “Nella vita ho sempre messo davanti a tutto i rapporti umani e questo mi ha permesso di farmi conoscere come persona. Il futuro è adesso, ma sono sereno entusiasta e fiducioso per quello che mi aspetta domani”.

Ripercorri un po’ la tua lunga carriera da calciatore ..

Il mio esordio nel calcio dilettantistico risale al campionato di eccellenza nel anno 2005 con la maglia del San Giorgio , poi sere D con Pomigliano Calcio e  Aversa Normanna , prima di approdare a Baiano in promozione , e soprattutto la bellissima parentesi alla Sanità con le vittorie dei campionati di 1° categoria e promozione , poi altra vittoria con la Rinascita Sangiovannese in 1 categoria , per poi proseguire sempre in 1° categoria con Ponticelli finale play off , Atletico Vollese , Casoria Calcio dove ho vinto il mio 4° campionato , infine l’ avventura recente con la  Pro San Giorgio dove abbiamo vinto il campionato di 2° categoria

Riepiloga il vostro mercato …

Per questa nuova stagione di comune accordo con il presidente Carmine Astuni , tutto lo sta con in primis il mister Pascucci , si è deciso innanzitutto di riconfermare l’80% della squadra del anno scorso che era già stata costruita con l’obbiettivo di vincere, con nomi di spessore di categoria superiore come Francesco Manna , Andrea Romano, Diego Pascucci, Alex Pagano , Ciro De Finizio , Mario Gargiulo.Gli innesti mirati dei nuovi calciatori già visionati e conosciuti da mister Pascucci daranno quel’ esperienza e quella qualità maggiore per affrontare una prima categoria ad ottimo livello con la solita mentalità e il solito obbiettivo vincente .

Che obiettivo vi proponete quest’ anno ?

Il mio obiettivo è cercare di capire cosa c’è dall’altra parte della barricata , ho vissuto il calcio da un punto di vista privilegiato e molto particolare, caratterizzato da regole precise. Ora voglio capire in che modo le società prendono certe decisioni e come si gestisce un club dal punto di vista amministrativo e contabile , l’obiettivo di quest’anno è quello di ritrovare e rafforzare quelle motivazioni che spingono a provare e a fare il definitivo salto di qualità.

Quali squadre vedi favorite e soprattutto quale girone vorresti?

Non essendo ancora usciti i gironi non posso indicare preferenze , logicamente dal punto di vista logistico preferisco il girone cittadino , che tra l’ altro è sempre tra i piu’ ostico cosi vedremo la nostra reale consistenza. Per quanto riguarda le favorite leggendo in giro indipendentemente dai gironi in cui saranno inserite le piu’ attrezzate sembrano Grumese , Barrese , San Sebastiano , Real Sangennarello , Saviano , Ischia e Cicciano

 

Continua la campagna di rafforzamento dell’ ambiziosa Pro San Giorgio Soccer

Arrivano due centrocampisti d’ esperienza per mister Pascucci

Prosegue la campagna di rafforzamento dell’ambiziosa neo promossa Pro San Giorgio Soccer di mister Pascucci, infatti, in data odierna il neo DS Gennaro Paladino ha ufficializzato altri due colpi , nel dettaglio, il primo è il centrocampista classe 95 Salvatore Cimmino proveniente dal Sirignano, in precedenza Sorrento, Vis Artena (Eccellenza Lazio) e Cellole, il secondo è il centrocampista classe 94 Puglisi Andrea proveniente dal Sirignano, ma a inizio stagione al Cellole, in precedenza Plajanum, Agropoli e Brancaleone (Eccellenza Calabria)

Pro San Giorgio: Paladino per diesse è una garanzia

Nuova veste per l’ex centrocampista e organizzatore della Ponticelli Cup che punta a costruire una squadra importante nel vesuviano

Gennaro Paladino il nuovo che avanza. Anno sportivo alle porte e sorpresa che arriva, con l’ex centrocampista che decide di passare dal campo alla scrivania. Sarà direttore sportivo del Pro San Giorgio, compagine che negli ultimi anni si è messa in mostra arrivando dalla terza alla prima categoria. Una scalata importante, che non vuole arrestarsi. Molto merito a Gennaro Paladino, che ha anche dato il suo apporto in campo, ma adesso vuole dimostrare il suo valore anche lontano dal terreno di gioco, con una esperienza già conclamata come organizzatore di successo della Ponticelli Cup, la manifestazione clou dell’estate. Paladino sta già operando con successo, prendendo calciatori di valore, come Greco e Uliano dal Ponticelli e tanti altri. Pro San Giorgio sogna, Paladino è un ds che può portare entusiasmo, verve e competenza, per Gennaro una nuova sfida in un campo dove è neofita, ma un punto di partenza che può portarlo chissà dove augurandogli di ottenere gli stessi incredibili successi della Ponticelli Cup.

Il punto sull’ Asd Athletic Poggiomarino

Il direttore sportivo Nunzio Saporito fa il punto sulla sua squadra a meno di un mese dall’ avvio del raduno 

Nunzio, anche se siete la seconda realtà cittadina, i tifosi vi seguono, e questa è una responsabilità in piu’, ma anche uno sprono a far bene ….

Si, infatti, a Poggiomarino la prima squadra gioca in promozione, noi purtroppo siamo la seconda realtà, ma solo a livello di categoria, di sicuro non ci sentiamo inferiori, a livello d’importanza, siamo seguito e sostenuti

L’anno scorso è stata per voi una stagione molto travagliata conclusa con una meritata ma molto sofferta salvezza , quest’anno alzerete l’asticella ?

Quest’anno dopo la sofferta ma meritata salvezza della scorsa stagione , sicuramente abbiamo l’intenzione di migliorarci , infatti abbiamo rinforzato la squadra nei reparti dove purtroppo per infortuni vari eravamo un po’ carenti

Nella scorsa stagione siete stati inseriti a sorpresa nel girone casertano , quest’anno se avreste la possibilità di scegliere sia logisticamente sia a livello ambientale quale preferite ?

Infatti lo scorso anno siamo capitati purtroppo nel girone casertano e abbiamo dovuto affrontare trasferte molto lunghe ed anche “calde” dal punto di vista ambientali , quest’anno speriamo di capitare nel girone napoletano o magari addirittura in quello salernitano/napoletano , almeno dl punto di vista logistico in termini chilometrici guadagneremmo molto.

Puoi riepilogare un po’ i movimenti in entrata ed in uscita …

Quest’anno abbiamo rinforzato la squadra con gli acquisti di Polise Orsolo esterno alto proveniente dalla promozione, dove militava nella Real Poggiomarino , Diego Mautone centrocampista proveniente anch’ egli dalla promozione , ossia dal San Giuseppe , altro arrivi d’esperienza è il terzino sinistro Carlo Pisacane che ha giocato in carriera ha giocato sia in Promozione sia in Eccellenza , infine c’è anche una scommessa , infatti abbiamo preso l’attaccante Gianluca Liberato che lo scorso anno giocava nel campionato amatoriale “Il città di Scafati” con la Carillo Cars , il quale è stato autore di ben 40 reti

Ad agosto tutti fanno voli pindarici sul web, da esperto e compente chi vedi realmente favorito ?

Di solito non mi piace giudicare le altre realtà , però da quello che leggo, si è molto rafforzata la Real San Gennarello , incompiuta della scorsa stagione , poi sicuramente saranno protagoniste Ischia e Cicciano entrambe che si sono retrocesse volontariamente , e quindi certamente con nuove società saranno in prima fila per un veloce ritorno nelle categorie che gli competono per blasone , come sicuramente anche il Saviano , in ogni caso le parole se le porta via il vento e quindi sarà il campo a dire la sua….

 

Umberto Marino io e il mio Maued

Tutto pronto in casa Maued per un campionato da protagonisti

Mister mancano poche settimane ed inizierà una nuova stagione …..

Poche settimane e potremo finalmente nuovamente dare sfogo alla nostra passione. Come nelle passate stagioni, non avremo una società alle spalle ma continueremo con il progetto dell’autofinanziamento. Nello stesso momento, stiamo cercando di ampliare lo staff tecnico e dirigenziale con l’inserimento di nuove figure. Il nostro obiettivo resta sempre il solito: migliorare la posizione dello scorso campionato. Negli anni precedenti ci siamo sempre riusciti e speriamo di farlo anche ora.

Il mercato di questa stagione è finora di livello assoluto, i nuovi arrivi se s’integrano con lo zoccolo duro della squadra, si potrà alzare l’asticella …

Partiamo da una buona base che è quella dello scorso anno, alcuni ragazzi si apprestano a disputare il sesto campionato consecutivo insieme con me e di questo ne vado orgoglioso. La quasi totalità della rosa dello scorso anno ha accettato di restare con noi, a loro si aggiungeranno ragazzi con un po’ di esperienza in questi campionati che ci permetteranno di migliorare sotto diversi aspetti. Ai nostri livelli conta prima l’uomo che il calciatore e sotto quest’aspetto i nostri tesserati non sono assolutamente inferiori a nessuno.

La scorsa stagione siete stati molto sfortunati, tanti episodi sfavorevoli (ricorsi e contro ricorsi, squalifiche, infortuni) che hanno influito negativamente sul risultato sportivo …

Siamo stati sfortunati, questo è certo, anche se dobbiamo migliorare in tante cose. Le mega squalifiche del tutto inventate di Lastra e Marino hanno condizionato il nostro campionato. Abbiamo avuto l’intera rosa al completo solo per un mese, facendo 10 punti in 4 partite e battendo sul campo anche il Ponticelli, poi a Sant’Agnello l’episodio che ci ha tagliato le gambe.

Quale può essere il vostro punto di forza per la prossima stagione?

Sicuramente il gruppo. Durante tutto l’anno lavoriamo su quest’aspetto. Se alcuni ragazzi rinunciano a dei rimborsi per stare insieme, con la consapevolezza di doverci rimettere anche dei soldi di tasca propria, significa che è stato fatto un buon lavoro. Stima e rispetto sono alla base di ogni rapporto e soprattutto non si comprano al mercato con i soldi dei mini rimborsi promessi.

Il prossimo campionato ha perso grosse realtà sportive che sono approdate in promozione, ma ne acquisisce altre (saviano, cicciano, ischia) che per vari motivi giocheranno in prima categoria, si prospetta un campionato spettacolare ed avvincete …

Infatti, è proprio di questi giorni la notizia che l’Ischia parteciperà alla prima categoria. Poi c’è il Saviano che per tradizione e anche per la squadra allestita non può non essere inserita tra le favorite. Ci sono tante buone squadre, tutte con obiettivi importanti. Noi non possiamo permetterci di fare voli pindarici, il nostro contesto senza società e senza soldi rende tutto molto complicato, ma è un percorso che ci siamo scelti noi e ne andiamo orgogliosi: ogni punto conquistato sul campo ha per noi un sapore particolare e sputeremo sangue per farne quanti più possibili.

 

Prima Categoria, il Giffoni Sei Casali cala altri due assi: ecco Coppola e Bracciante

Due acquisti di notevole spessore per provare a trionfare in Prima Categoria

 

Si chiude la seconda ondata di acquisti del Giffoni Sei Casali con altri due arrivi mirati e di sicuro valore: il club di patron Cardillo ha provveduto a mettere sotto contratto il forte difensore Giuliano Coppola e l’eclettico centrocampista Gaetano Bracciante, pronti a sposare la causa giallorossa e a fare bene nel prossimo torneo di Prima Categoria. Classe 1990, Coppola può giocare in tutti i ruoli del reparto arretrato ed è reduce da un anno di stop, che comunque non pregiudica il suo valore visti i passati calcistici tra le fila di Manager (giovanili), Salernitana (giovanili), Brescia (giovanili), Due Principati (Promozione), Centro Storico Salerno (Prima Categoria) e Atletico Per Niente (Prima Categoria, con vittoria ai playoff). Identico discorso per Bracciante, uno dei centrocampisti più richiesti sul mercato di Prima Categoria e che ha deciso di sposare il progetto Sei Casali propostogli dal ds Carbonaro. Classe 1985, negli ultimi anni ha vestito le maglie di Arsenal 2007 (Prima Categoria), Vignale 2009 (Prima Categoria) e Atletico Faiano (Prima Categoria), contribuendo con notevoli prestazioni ai successi di queste squadre.

Ischia che autogol: niente Promozione, ripartirà dalla Prima Categoria

La Sangennarese ha perso il diritto a disputare la Promozione, si è sparsa una notizia inesatta: ecco perchè gli isolani ripartono dal basso

Ischia, clamoroso autogol. La società isolana è risorta dalle ceneri, tanto entusiasmo ed anche figure importanti nel nuovo staff, con Taglialatela che entra nei quadri dirigenziali. Ma c’è un errore capitale: si parla di Promozione. Non sappiamo se la pagina Ischiacalcio su Facebook rappresenti in questo momento la parte ufficiale della società, intanto si è sparsa la voce, riportata anche dai soliti siti di (cattiva) informazione che l’Ischia disputerà il campionato di Promozione in quanto ha rilevato il titolo della Sangennarese. Una verità e una bugia: se è certamente esatto che l’Ischia ha preso il titolo dalla scomparsa Sangennarese, la squadra vesuviana ha rinunciato al diritto di disputare la Promozione ed ha chiesto di ripartire dalla Prima Categoria come si evince dal novero delle iscritte in Promozione diramato dal comunicato ufficiale della Figc e sempre fonte Figc dal comunicato c12 2017-18 in cui si esplicita la richiesta della Sangennarese di disputare la Prima Categoria. Quindi? Sicuramente non sarà Promozione, ma Prima Categoria. Bisogna stabilire chi ha sbagliato, se la voce è dei tifosi, di qualche addetto ai lavori poco preparato che ha sparso la notizia a macchia di olio, oppure se l’errore proviene dalla società. L’Ischia ripartirà, ma dalla Prima Categoria, giusta chiarire e anche se potremmo dare una doccia gelata alla tifoseria dell’Isola Verde, è corretto dare la giusta interpretrazione della notizia, sperando di vedere l’Ischia quanto prima ai fasti di un tempo.

Giffoni Sei Casali, altri due innesti ad effetto insieme a tre importanti riconferme

Le riconferme di Fierro, Fasulo e Fortunato sono state volute fortemente da mister Di Muro

Continua la campagna di rafforzamento per il Giffoni Sei Casali targato 2017/18. I giallorossi del presidente Cardillo hanno chiuso per altri due arrivi importanti per lo scacchiere di mister Di Muro: vestiranno la casacca giffonese il giovane mediano Erminio De Pascale e il portiere Pietro Petrone. Classe 1996, De Pascale va a completare il pacchetto giocatori provenienti dal Centro Storico Salerno neopromosso in Promozione e, nonostante la giovane età, rappresenta un elemento di spessore per la categoria, forte dell’esperienza maturata tra le fila di Paganese, dove ha indossato la fascia di capitano della formazione Berretti, Salernitana (juniores nazionale), Temeraria San Mango (Promozione) e appunto Centro Storico Salerno (Prima Categoria). Insieme a De Pascale, ecco Petrone: classe 1990, si tratta di un portiere ex Salernitana (giovanili), Paolo Masullo (Prima Categoria), Nuova Salerno (Seconda Categoria), Centro Storico Salerno (Prima Categoria) e Real Salerno (Seconda Categoria). A questi due arrivi, si uniscono le riconferme di Orlando Fierro (1994), Gianpiero Fasulo (1998) e Adriano Fortunato (1997), reduci dalla scorsa stagione insieme a Tedesco.

PRIMA CATEGORIA | Aquile Rosanero, Di Pippo: “Arriverà qualche altro rinforzo, vogliamo essere competitivi”

La compagine casertana disputerà il campionato di Prima Categoria 2017/18 e confermato alla guida della squadra Antonio Di Pippo

Le Aquile Rosanero, società con sede a Caserta e con 12 anni di attività alle spalle vuole fare il grande salto. La società infatti ha richiesto al C.R. Campania di essere ripescata nel campionato di Prima Categoria 2017/18 dopo aver disputato nelle ultime due stagioni prima la Terza Categoria (2015-16) e poi la passata stagione quello di Seconda Categoria.

Il Presidente Luigi Gaspare Garritano vuole subito fare una bella figura nel campionato di Prima Categoria attivandosi subito per allestire una compagine competitiva da affidare all’allenatore Antonio Di Pippo, giunto la scorsa estate e confermato subito anche per la stagione che verrà.

Di Pippo sui nuovi 4 innesti Michele Cerreto, Filippo Ferraro, Giovanni Barletta e Francesco Portone reduci dalla vittoria del campionato di Prima Categoria Girone B col Puglianello commenta così:

 “Abbiamo fatto degli acquisti importanti ma non ci fermiamo qui. Ci sarà qualche altro rinforzo con cui stiamo parlando. Fermo restando che bisogna stare con i piedi per terra”.

La compagine rossoblù si allenerà la sera dopo la Casertana e disputerà le gare interne sempre sul sintetico del Benedetta Ferrone di Casolla.

Visti i nomi che stanno andando a comporre la rosa dobbiamo aspettarci un campionato da vertice.

“No, noi dobbiamo essere competitivi, faremo del nostro meglio per stare lì sopra. Sicuramente prendendo solo questi giocatori non si vince. Sarà il campo a darci delle risposte”.

Gescal Boys Marano : Mister Pelliccia “Sono contentissimo dell’ arrivo di De Vita la classica ciliegina sulla torta”

Ottima campagna acquisti del DS Nino Cuomo chiusa col botto Marco De Vita

Mister, si è praticamente conclusa la campagna acquisti, che definire molto soddisfacente non è un’eresia …

Confermo in quanto il direttore Cuomo ha fatto un grande lavoro abbiamo lavorato sin dal primo giorno con grande sinergia, partendo da zero abbiamo visionato oltre 60 calciatori, tra i quali abbiamo scelto i 25 che faranno parte del nostro progetto, l’ultimo in ordine di tempo è stato l’arrivo di Marco De Vita, che è andato a completare una rosa già molto forte, faccio i complimenti a Nino (Cuomo) perché è stata la vera ciliegina sulla torta quest’ultimo arrivo.

Oltre che sul piano sportivo la società ha piu’ volte dichiarato che ha l’obiettivo di far rinascere il calcio a Marano, non solo in campo, ma a che e soprattutto sugli spalti ….

Si, infatti, uno dei nostri obiettivi principali è quello di far rinascere la passione degli sportivi di Marano, cercheremo di riportarli allo stadio con i risultati, ma anche con una serie d’iniziative ed eventi, che hanno l’obiettivo di far conoscere la squadra alla città, perché i tifosi possono rappresentare per noi il dodicesimo uomo in campo, in quanto uniti si vince e soprattutto si cresce.

Agosto è il mese in cui tutte le squadre sognano, il vostro obiettivo calcistico qual è?

Gli obiettivi si raggiungono non si proclamano, il nostro primo obiettivo era fare la squadra, adesso che ci siamo riusciti siamo molto contenti, il mio obiettivo è quello adesso di rendere il gruppo forte e compatto, e poi vivremo alla giornata affrontando una gara alla volta, senza mettere pressione ai ragazzi, dobbiamo lavorare tranquilli dando il meglio di noi in ogni partita, cercando di fare il maggior numero di punti possibili, poi alla fine tireremo le somme

Come già hai detto prima il merito di questa rosa molto competitiva va condiviso con il DS Nino Cuomo …

Senza dubbio devo fare i complimenti al direttore che ha lavorato con grande applicazione, riuscendo a formare una rosa molto competitiva, con tanti giocatori di categoria superiore, e noi con grande soddisfazione siamo riusciti a prenderli, non vedo l’ora di cominciare, per ripagare la fiducia della società, che in tre mesi dal nulla grazie al duo Perillo – Zoccolella è riuscita a realizzare un grande progetto, nel quale ognuno di noi c’è, la metterà tutta.