Categoria: TERZA CATEGORIA

La Terza Categoria è il sesto torneo dilettantistico del campionato italiano di calcio, e rappresenta complessivamente il nono e ultimo livello dell’intera piramide calcistica nazionale. Il campionato è organizzato in Campania dal Comitato Regionale Campania della Lega Nazionale Dilettanti.

Angolo della segreteria : OBBLIGO DELL’USO DEI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI

Scaduta la proroga dal 1 luglio 2017 diventa obbligatorio l’ utilizzo dei defibrillatori semiautomatici

Si rammenta che il Decreto del Ministero della Salute 24/4/2013 prevede l’obbligo per le Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche di dotarsi di defibrillatori semiautomatici esterni e di garantire la presenza di soggetti formati che sappiano utilizzare dette apparecchiature in caso di necessità. A seguito della proroga fino al 30 giugno 2017 del termine previsto per dotarsi di defibrillatori disposta dal Ministro della Salute, le Società devono dotarsi, a far data dal 1° luglio 2017, del dispositivo di che trattasi e devono necessariamente concludere l’attività di formazione, presso i soggetti all’uopo accreditati, per l’utilizzo delle suddette apparecchiature.

Tale obbligo s’intende assolto:

  1. Attraverso l’utilizzo di un impianto sportivo dotato di un defibrillatore semiautomatico o a tecnologia piu’ avanzata, la cui presenza e funzionalità devono essere verificata da un referente incaricato prima di ogni gara;
  2. Garantendo la presenza di un soggetto di un soggetto debitamente formato all’uso del defibrillatore semiautomatico o a tecnologia piu’ avanzata, durante ogni gara che sia inserita nei calendari delle federazioni Sportive Nazionali e delle Discipline Sportive Associate, nonché durante lo svolgimento di attività sportive con modalità competitive ed attività agonistiche di prestazione disciplinate dagli Enti di Promozione Sportiva e da altre associazioni e società dilettantistiche;

Si precisa che in mancanza di un defibrillatore semiautomatico o a tecnologia piu’ avanzata all’interno dell’impianto sportivo utilizzato dalle associazioni e società sportive dilettantistiche, è prevista l’impossibilità di svolgere l’attività sportiva all’interno dell’impianto sportivo medesimo, risultando quest’ultimo inutilizzabile.

 

Angolo della segreteria : TUTELA ASSICURATIVA DI TESSERATI E DIRIGENTI L.N.D. – STAGIONE SPORTIVA 2017/2018

Diminuisce il premio per la denuncia dei sinistri riguardo i tesserati
La Lega Nazionale Dilettanti, di intesa con la Generali Italia S.P.A, anche per la stagione sportiva 2017/2018 conferma la procedura di denuncia dei sinistri per tesserati e dirigenti delle società della Lega Nazionale Dilettanti. Il premio pro capite per la nuova stagione è ridotto a 29 euro per gli assicurati delle categorie Calciatori e Allenatori, mentre per quanto attiene al premio relativo alla categoria Dirigenti l’importo pro capite è ridotto a 5 euro. “Sono particolarmente orgoglioso di poter annunciare per la stagione 2017/18 la conferma della tutela assicurativa per tesserati e dirigenti della LND – ha spiegato il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia –. Le nuove condizioni ottenute da Generali Italia Spa, che ringrazio, consentiranno alle nostre società di ottenere un sensibile risparmio, sia per quanto riguarda il premio per giocatori e allenatori, sia per quello relativo ai dirigenti ufficiali. È un altro piccolo grande passo nel cammino che abbiamo intrapreso verso una Lega più vicina al territorio e più accessibile a tutti. Una strada che non può prescindere dal rendere più sostenibili i costi per le nostre società. È la nostra missione, la porteremo a termine passo dopo passo”.

Le piu’ cattive siamo noi

Le società più cattive del campionato regionale campano nella stagione 2016/17 

Di solito l’arco temporale che va da fine giugno ad inizio luglio, è il periodo dei bilanci e delle premiazioni, infatti, oltre alle vincitrici dei vari campionati, sono premiate anche per ogni campionato le vincitrici della coppa disciplina, un trofeo ambito sia perché da visibilità alla squadra vincente che oltre a conquistare la coppa disciplina di categoria, acquista anche punti molti utili in fase di ripescaggio, nonché è anche un premio alla cordialità e correttezza, di società e calciatori, ma come in tutte le graduatorie oltre alle vincitrici, quindi passateci il termine le più, “buone” in tutte le classiche ci sono anche le più “cattive” ossia quelle squadre che si sono distinte molto spesso sul campo piu’ che per meriti e risultati sportivi anche per comportamenti anti sportivi, la nostra redazione ha analizzato tutte le graduatorie discipline dalla serie D alla 3° categoria, passando anche per la juniores e il calcio femminile, tra tutte la società piu’ “cattiva” è stata la Polisportiva Vitulano campionato di attività mista regionale girone B, con il poco onorevole computo complessivo di 305.65 punti, di seguito sono elencate per ogni campionato le società classificate all’ultimo posto:

Serie D: Gragnano (girone I) 80.35 punti peggior campana classificata al 157° posto su 162 società

Eccellenza : Real Forio (girone A) 100.40 punti

Promozione : Eclanese 1932 Calcio (girone c) 199.30 punti

1° categoria : Nuovo San Vito Sapri (girone G) 222.00 punti

2° categoria : Virtus Marano (girone A) 250.10 punti

3° categoria Napoli : Salvana Football Club (girone B) 290.90 punti

3° Categoria Avellino : Atletico Monteforte (girone E) 271.81 punti

3° Categoria Caserta : Virtus Sant’Andrea (girone A) 46.20 punti

3° Categoria Benevento : San Leucio del Sannio (girone B) 36.15 punti

3° Categoria Salerno : Lavorate Calcio (girone A) 211.80 punti

Attività mista regionale : Vitulano (girone B) 305.65 punti

Serie c femminile : Femminile Pontecagnano (girone A) 145.05 punti

 

 

ANGOLO SEGRETERIA : MODALITA’ E TERMINI PER IL TESSERAMENTO

Vademecum per tutte le società sui termini e le modalità di tesseramento

TERMINI E MODALITA’ STABILITI DALLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI PER L’INVIO DELLE LISTE DI SVINCOLO, PER LE VARIAZIONI DI TESSERAMENTO E PER I TRASFERIMENTI FRA SOCIETA’ DEL SETTORE DILETTANTISTICO E FRA QUESTE E SOCIETA’ DEL SETTORE PROFESSIONISTICO, DA VALERE PER LA STAGIONE SPORTIVA 2017/2018

  1. Variazioni di tesseramento

Le variazioni di tesseramento possono essere inoltrate con le modalità e nei termini, come di seguito riportati:

a) Calciatori “giovani dilettanti” Il tesseramento dei calciatori “giovani dilettanti” (primo tesseramento o tesseramento a seguito di svincolo) può essere richiesto, in deroga all’art. 39 comma 1 delle N.O.I.F., fino a giovedì 31 maggio 2018 (ore 19.00);

b) Calciatori “non professionisti” Il tesseramento di calciatori “non professionisti” (primo tesseramento o tesseramento a seguito di svincolo), può essere effettuato: – da sabato 1° Luglio 2017 a sabato 31 Marzo 2018 (ore 12.00);

c) Stipulazione rapporto professionistico da parte di calciatori “non professionisti” – art. 113 N.O.I.F. I calciatori tesserati per Società associate alla Lega Nazionale Dilettanti, che abbiano raggiunto l’età prevista dall’art. 28 delle N.O.I.F., possono sottoscrivere un contratto da professionista per società di Serie A, B, Lega Pro e richiedere il conseguente tesseramento: – da sabato 1° Luglio 2017 a lunedì 31 luglio 2017 (ore 23.00) – autonoma sottoscrizione – Art. 113 delle N.O.I.F. – da martedì 1° agosto 2017 a giovedì 31 agosto 2017 (ore 23.00) – con consenso della società dilettantistica – da mercoledì 3 gennaio 2018 a mercoledì 31 gennaio 2018 (ore 23.00) – con consenso della società dilettantistica;

  1. Trasferimento di calciatori “giovani dilettanti” e “non professionisti” tra società partecipanti ai Campionati organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti

Il trasferimento di un calciatore “giovane dilettante” o “non professionista” nell’ambito delle Società partecipanti ai Campionati organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti può avvenire nei seguenti distinti periodi:

a) da sabato 1 luglio 2017 a venerdì 15 settembre 2017 (ore 19.00)

b) da venerdì 1° dicembre 2017 a venerdì 15 dicembre 2017 (ore 19.00)

Nell’ipotesi b) le modalità sono quelle previste per i trasferimenti suppletivi (art. 104 delle N.O.I.F.).

  1. Trasferimenti di calciatori “Giovani dilettanti” da società dilettantistiche a società di Serie A, B, Lega Pro

Il trasferimento di un calciatore “giovane dilettante”, nei limiti di età di cui all’art. 100 delle N.O.I.F., da società dilettantistiche a società di Serie A, B, Lega Pro può avvenire nei seguenti distinti periodi:

a) da sabato 1° Luglio 2017 a giovedì 31 agosto 2017 (ore 23.00)

b) da mercoledì 3 gennaio 2018 a mercoledì 31 gennaio 2018 (ore 23.00) Nella ipotesi a) il trasferimento deve avvenire nel rispetto delle norme di cui all’art. 39 delle N.O.I.F..

Nella ipotesi b) le modalità sono quelle previste per i trasferimenti suppletivi (art. 104 delle N.O.I.F.).

  1. Trasferimenti di calciatori “Giovani di Serie” da Società di Serie A, B, Lega Pro a società dilettantistiche

Il trasferimento di un calciatore “Giovane di Serie” da società di A, B, Lega Pro a società dilettantistiche, può avvenire nei seguenti distinti periodi:

a) da sabato 1° Luglio 2017 a giovedì 31 agosto 2017 (ore 19.00)

b) da mercoledì 3 gennaio 2018 a mercoledì 31 gennaio 2018 (ore 19.00)

Nella ipotesi a) il trasferimento deve avvenire nel rispetto delle norme di cui all’art. 39 delle N.O.I.F..

Nella ipotesi b) le modalità sono quelle previste per i trasferimenti suppletivi (art. 104 delle N.O.I.F.).

  1. Risoluzione consensuale dei trasferimenti e delle cessioni a titolo temporaneo – Art. 103 bis N.O.I.F.

La risoluzione consensuale dei trasferimenti a titolo temporaneo, per i calciatori “non professionisti” e “giovani dilettanti” deve avvenire nel rispetto dell’art.103 bis, comma 2, delle N.O.I.F..

  1. Richiesta di tesseramento calciatori professionisti che hanno risolto per qualsiasi ragione il rapporto contrattuale

Le richieste di tesseramento a favore di società dilettantistiche, da parte di calciatori professionisti che hanno risolto per qualsiasi ragione il proprio rapporto contrattuale, possono avvenire: – da sabato 1° luglio 2017 a martedì 30 gennaio 2018 (ore 19.00) Le richieste di tesseramento devono essere depositate presso la Divisione Calcio a Cinque, i Comitati e il Dipartimento Interregionale di competenza, oppure spedite a mezzo posta. In quest’ultimo caso il tesseramento decorre dalla data di spedizione del plico postale, sempreché lo stesso pervenga entro venerdì 09 febbraio 2018 (ore 19.00).

  1. Calciatori provenienti da Federazione estera e primo tesseramento di calciatori stranieri mai tesserati all’estero

a) Calciatori stranieri

Le società appartenenti alla Lega Nazionale Dilettanti possono tesserare, entro il 31 dicembre 2017, e schierare in campo calciatori stranieri, sia extra-comunitari che comunitari, provenienti da Federazioni estere, nei limiti e alle condizioni di cui agli artt. 40 quater e 40 quinquies delle N.O.I.F.. Ai sensi del Regolamento FIFA sullo Status e il Trasferimento dei Calciatori è fatto divieto alle Società dilettantistiche di acquisire a titolo temporaneo calciatori provenienti da Federazione estera. Fatto salvo quanto previsto all’art. 40 quinquies delle N.O.I.F., i calciatori stranieri, residenti in Italia, di età superiore ai 16 anni, che non siano mai stati tesserati per Federazione estera e che richiedono il tesseramento per società della L.N.D. sono parificati, ai fini del tesseramento, dei trasferimenti e degli svincoli, ai calciatori italiani. Tali richieste di tesseramento devono essere inoltrate presso l’Ufficio Tesseramento della F.I.G.C. di Roma. La decorrenza del tesseramento è stabilita, ad ogni effetto, a partire dalla data di autorizzazione rilasciata dallo stesso Ufficio Tesseramento della F.I.G.C.. A partire dalla stagione sportiva successiva al suddetto tesseramento, le richieste di tesseramento dovranno essere inoltrate 6 presso i Comitati, la Divisione e i Dipartimenti di competenza delle Società interessate, ai sensi degli artt. 40 quater e 40 quinquies delle N.O.I.F.. Un calciatore tesserato come professionista non può essere tesserato come dilettante prima che siano trascorsi almeno 30 giorni da quando abbia disputato la sua ultima partita come professionista.

b) Calciatori italiani

Le società appartenenti alla Lega Nazionale Dilettanti possono tesserare, entro mercoledì 31 gennaio 2018, calciatori italiani provenienti da Federazioni estere con ultimo tesseramento da professionista, nonché tesserare, entro sabato 31 marzo 2018, calciatori italiani dilettanti provenienti da Federazioni estere. E’ fatto salvo quanto previsto all’art. 40 quater, comma 2, delle N.O.I.F. e all’art. 40 quinquies, comma 4, delle N.O.I.F.. Le richieste di tesseramento di calciatori italiani provenienti da Federazione estera devono essere inoltrate presso l’Ufficio Tesseramento della F.I.G.C. di Roma. La decorrenza di tale tesseramento è stabilita ad ogni effetto, a partire dalla data di autorizzazione rilasciata dallo stesso Ufficio Tesseramento della F.I.G.C.. Un calciatore tesserato come professionista non può essere tesserato come dilettante prima che siano trascorsi almeno 30 giorni da quando abbia disputato la sua ultima partita come professionista.

Comunicati | Montecalvario già al lavoro per la prossima stagione

Il club napoletano, vittorioso in Terza Categoria, analizza la stagione appena conclusa e già pensa alla prossima

Archiviata la fantastica stagione che ci havisto protagonisti e vittoriosi nella nostra prima avventura in 3ª categoria; è già tempo di programmare il futuro. La Montecalvario vuole innanzitutto ringraziare tutti i componenti dello staff dirigenziale, tecnico e rosa calciatori. Ringrazia anche la tifoseria dei Quartieri Spagnoli che sono sempre stati vicini alla nostra realtà. Ringraziamo anche gli sponsor che hanno sostenuto e creduto nella nostra iniziativa. Ci prepariamo alla nuova avventura che ci vedrà impegnati in una nuova categoria, con nuovi obiettivi da raggiungere in campo e fuori. Il Presidente Vincenzo Condemi, insieme al Direttore Generale Fabio Zizolfi, al Direttore Sportivo Raffaele Valentino e al Team Manager Ugo De Chiara sono già al lavoro per delineare al meglio, tutte le figure da coprire, sia in campo che fuori.

Nella foto, il D.G. Zizolfi con l’Assessore allo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello.

 

 

Ritorno alla vittoria per i ragazzi di mister Pelliccia: il Marano ritrova il sorriso con il Cardito

Si progetta per la prossima stagione: patron Zoccolella sarà affiancato da Perillo, Alvino e Cipolletta

MARANO | Nella 20° giornata del girone A di 3° Categoria il Real Marano di mister Pelliccia ritrova la via dei tre punti dopo otto turni di digiuno dalla vittoria. La ritrova dopo aver iniziato il progetto di riportare dopo tre anni di assenza di un calcio di un certo livello nella città di Marano. Progetto serio a medio lungo termine che vede per la prossima stagione calcistica la compagine di patron Zoccolella avvalersi della collaborazione del gestore del campo comunale Davide Perillo e l’inserimento nello staff societario di Alvino quale amministratore delegato e di Cipolletta quale direttore generale. Nel match odierno i ragazzi di Pelliccia vincono per 4-2 sulla Virtus Cardito grazie ad una doppietta di Sica e per merito dei gol di Di Francia ed Antonio Russo entrato nella seconda frazione di gioco.

REAL FAC MARANO 4-2 VIRTUS CARDITO

REAL FAC MARANO: Varriale, Pollio, Cardone, G. Russo, Sanità, Darioni, Correale, Bove, Errico, Sica, Di Francia. A disposizione: Pastore, Sammarco, Panella, Prudente, Casillo, Vinaccia, A. Russo. Allenatore: Pelliccia.

RETI: Sica (2), Di Francia, A. Russo | Cappiello, Esposito